Pikaia gracilens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pikaia
Pikaia BW.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Genere Pikaia
Specie P. gracilens

La Pikaia gracilens è uno dei cordati più antichi che si conoscano. Visse nel Cambriano medio (circa 505 milioni di anni fa) e i suoi resti sono stati rinvenuti nel ben noto giacimento di Burgess, in Canada.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo di questo organismo, lungo circa cinque centimetri, presenta notevoli somiglianze con quello dell’attuale anfiosso (Branchiostoma lanceolatum). Allungato, compresso lateralmente e dotato di fasci diagonali, il corpo era però dotato di una struttura chiaramente visibile che lo percorreva dal capo all’estremità posteriore, con ogni probabilità una notocorda (una formazione rigida che dà il nome al nostro phylum, dalla quale si è originata la colonna vertebrale). La parte posteriore della Pikaia era particolarmente espansa e appiattita, a formare una sorta di pinna con la quale probabilmente questo animale si muoveva attraverso l’acqua. La parte anteriore dei fossili reca una sorta di capo distinto, dotato di due piccole protuberanze simili ad antenne, mentre altre piccole strutture, simili a barbi o pedicelli, erano presenti immediatamente dietro le “antenne”.

Scoperta e classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Descritta per la prima volta nel 1911 da Charles Doolittle Walcott, la Pikaia fu per lungo tempo ritenuta un anellide; questa convinzione si basava sull’errata interpretazione delle fasce muscolari (caratteristiche dei cordati) note come miotomi, che Walcott ritenne essere le annulazioni tipiche dei lombrichi e dei loro parenti. Solo con la ridescrizione avvenuta nel 1979 da parte di Simon Conway Morris apparve chiaro che la Pikaia fosse un cordato primitivo, probabilmente vicino alla linea evolutiva che condusse in seguito ai vertebrati.

Parentele[modifica | modifica wikitesto]

Altri possibili cordati primitivi sono stati rinvenuti in strati ancora più antichi in Cina, negli strati di Maotianshan risalenti al Cambriano inferiore, circa 15 milioni di anni prima. Questi animali, come Myllokunmingia e Haikouella, erano probabilmente già cordati a tutti gli effetti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gould, Stephen Jay. 1989. Wonderful Life: The Burgess Shale and the Nature of History. W.W. Norton, New York, NY (edizione italiana: La vita meravigliosa. I fossili di Burgess e la natura della storia. Feltrinelli, Milano 2007).
  • Morris, Simon Conway. 1998. The Crucible of Creation: The Burgess Shale and the Rise of Animals. Oxford University Press, New York, New York.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Paleontologia Portale Paleontologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Paleontologia