Picnic Paneuropeo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monumento in onore dei partecipanti al Picnic Paneuropeo

Il picnic Paneuropeo (da picnic, che indica un pasto informale all'aperto, un'escursione, e paneuropeo, di tutti gli europei, di tutta Europa) fu un evento che ebbe luogo al confine tra Austria e Ungheria vicino Sopron, in Ungheria. L'evento si verificò il 19 agosto 1989.

L'evento[modifica | modifica sorgente]

Il picnic paneuropeo fu una dimostrazione pacifica tenutesi al confine austro-ungherese vicino alla città di Sopron il 19 agosto 1989. Con un gesto simbolico, concordato dalle due nazioni, il passaggio di confine sulla strada da Sankt Margarethen im Burgenland (Austria) a Sopronkőhida (Ungheria) fu aperto per tre ore. Nello stesso posto il 27 giugno 1989, il ministro degli esteri austriaco Alois Mock e la sua controparte ungherese Gyula Horn avevano attraversato insieme il confine per sottolineare la decisione ungherese di smantellare le postazione di sorveglianza lungo il confine, un processo iniziato il 2 maggio 1989.

Il picnic originale viene organizzato dai membri del partito ungherese di opposizione Forum Democristiano ed dall'unione paneuropea internazionale. I patrocinatori dell'evento erano il Presidente dell'Unione Paneuropea e parlamentare europeo della CSU Otto von Habsburg ed il Segretario ungherese di Stato e riformatore Imre Pozsgay. Il Segretario generale dell'Unione Paneuropea, Walburga Habsburg Douglas fece il taglio cerimoniale del filo spinato.

Problema[modifica | modifica sorgente]

Durante la preparazione dell'evento del 19 agosto, gli organizzatori del Picnic Paneuropeo avevano distribuito dei volantini per comunicare la manifestazione. Più di 600 cittadini della Repubblica Democratica Tedesca colsero l'occasione per passare all'ovest appena la cortina di ferro fu aperta: erano stati avvisati dagli organizzatori della manifestazione. Al tempo, la polizia di confine ungherese aveva l'ordine di sparare su chiunque tentasse di superare il confine illegalmente: in quell'occasione, comunque, non si aprì il fuoco sulla gente che scappava.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Il numero di persone che attraversarono il confine per passare all'ovest fu di poche centinaia il primo giorno. Dopo pochi giorni il governo ungherese ordinò un aumento del numero di guardie che pattugliavano il confine occidentale dell'Ungheria, perciò solamente un numero relativamente piccolo riuscì effettivamente a raggiungere l'occidente. L'Ungheria aprì le sue frontiere ai cittadini della Germania est l'11 settembre 1989.

Ricordando l'evento[modifica | modifica sorgente]

Attualmente il picnic Paneuropeo viene visto come uno dei più importanti avvenimenti che segnarono la fine della Repubblica Democratica Tedesca, la scomparsa della cortina di ferro e la Riunificazione tedesca. L'avvenimento viene celebrato ogni anno il 19 agosto nel luogo dove il confine venne aperto.

Il Presidente della Repubblica Democratica Tedesca Erich Honecker fece la seguente dichiarazione al Daily Mirror sul picnic paneuropeo: "Habsburg distribuì opuscoli al confine polacco, invitando i tedeschi dell'est in vacanza ad un picnic. Quando vennero al picnic gli furono dati regali, cibo e marchi, prima di riuscire a persuaderli ad andare all'ovest."

Le settimane seguenti al picnic videro un cambiamento definitivo nella percezione della, precedentemente, impenetrabile Cortina di Ferro.

Memoriali[modifica | modifica sorgente]

Delle opere d'arte create da artisti ungheresi sono oggi presenti nel luogo dove avvenne l'apertura della frontiera. Mostrano una porta parzialmente aperta.

Nel 1996, a 10 metri, una statua fu costruita a Fertőrákos vicino Sopron. Fu creata da Gabriela von Habsburg. È fatto di filo spinato e da lontano assomiglia ad una croce.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]