Peter Porter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peter Neville Frederick Porter

Peter Neville Frederick Porter (Brisbane, 16 febbraio 1929Londra, 23 aprile 2010[1]) è stato un poeta australiano.

Trasferitosi a Londra nel 1951, fu dapprima autore satirico, poi psicologico e introspettivo. Tra le sue più celebri opere si ricordano Once bitten, twice bitten (1961), Poems ancient and modern (1964), Preaching to the converted (1972), The cost of seriousness (1978), The chair of Babel (1992) e il più moderno Afterburner (2004).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Poet Peter Porter dies (en) Guardian.co.uk

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN110876854 · LCCN: (ENn50023225 · ISNI: (EN0000 0001 1480 047X · GND: (DE118951912 · BNF: (FRcb11920359r (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie