Pentametro giambico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(EN)
« O wild West Wind, thou breath of Autumn's being... »
(IT)
« O vento feroce di ponente, tu respiro dell'anima d'Autunno. »
(Percy Bysshe Shelley, Ode to the West Wind, 1819)

Il pentametro giambico di cui sopra è riportato un esempio d'autore, è il verso classico della poesia inglese, il blank verse di Henry Howard, Christopher Marlowe, William Shakespeare, John Donne, ed è figlio dall’endecasillabo di Dante Alighieri e Francesco Petrarca.

La denominazione, mutuata dalla metrica classica, indica che è formato da cinque piedi giambici, vale a dire ciascuno composto da una sequenza sillaba breve - sillaba lunga. Nella metrica accentativa tale sequenza diviene, per analogia, tra sillaba atona e sillaba accentata.

Forma[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua forma base il verso si compone di dieci sillabe con accenti forti sulle sillabe pari.

"Il pentametro giambico è come un formichiere, alto dietro e con le zampe corte davanti", come afferma Frederic Kimball, nel film-documentario Riccardo III - Un uomo, un re: Nella pratica della recitazione le sillabe iniziali del verso sono più alte e marcate, per poi sdrucciolare nel finale.

Pentametro giambico ed endecasillabo[modifica | modifica wikitesto]

L'endecasillabo italiano, come il blank verse, ha l’ultimo accento forte sulla decima sillaba e gli accenti principali quasi sempre sulle sedi pari; ma il pentametro giambico, come il decasillabo francese, finisce prevalentemente con una parola tronca, talvolta piana, assai raramente sdrucciola.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura