Pavel Ivanovič Melnikov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ritratto da Ivan Kramskoi nel 1876

Pavel Ivanovič Melnikov in russo: Павел Иванович Мельников?, anche noto con lo pseudonimo Andrej Pečerskij (Nižnij Novgorod, 25 ottobre 1818Nižnij Novgorod, 13 febbraio 1883) è stato uno scrittore russo.

Laureato all'Università di Kazan', nel 1845 divenne funzionario nel suo stesso paese natale, con la funzione di contrastare il settarismo religioso russo (raskol), all'epoca piuttosto diffuso in zona. Nel 1853 venne trasferito al Ministero degli Interni e pubblicò il giornale Il diario russo, intriso di vena polemica e satirica.

Dal 1866 si dedicò a pieno ritmo alla produzione letteraria, con articoli sul settarismo e i due suoi romanzi più famosi: Nelle foreste e Sui monti, pubblicati sul giornale Il messaggero russo dal 1871 al 1881. In questi romanzi, Melnikov fa largo uso delle leggende e delle tradizioni delle sette nei dintorni del fiume Volga.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Il diario russo - giornale, del 1853
  • Nelle foreste - romanzo, 1868-1874
  • Sui monti - romanzo, 1885-1891

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Thomas H. Hoisington, Melnikov-Pečhersky: Romancer of Provincial and Old Believer Life. Slavic Review, Vol. 33, No. 4 (Dec., 1974), pp. 679-694.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 73967483 LCCN: n84154998