Passepartout (arte)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Franz Liszt con passepartout ovale
L'incorniciatura di una fotografia con il suo passepartout

Un passepartout nel campo della tecnica corniciaia è un cartoncino posto su un'opera d'arte o una riproduzione. La funzione primaria del passepartout è quella di creare uno spazio tra l'opera d'arte ed il vetro della cornice per proteggere il lavoro da un contatto diretto col vetro. Esso ha anche una funzione decorativa.

L'inserimento di un passepartout è indispensabile per incorniciare un acquerello o un pastello. L'utilizzo del passepartout è anche particolarmente consigliato per inquadrare sotto vetro un'acquaforte, una serigrafia, un disegno, una fotografia o qualunque altra opera su carta.

Al centro del cartone viene ritagliato un buco rettangolare delle dimensioni dell'opera da incorniciare, tenendo conto anche della firma dell'artista che deve rimanere visibile. È usata anche la forma ovale, per esempio per vecchie fotografie.

I bordi interni del cartone vengono tagliati a smusso, in modo che la parte del cartone appoggiata sull'opera si estenda un po' verso l'interno. Gli angoli del cartone a volte sono tagliati ad angolo, dando una finitura diversa alla cornice. Per il taglio del passepartout è necessario un attrezzo specifico.

La parte inferiore del passepartout è spesso più ampia di quella superiore, spostando così l'opera un po' sopra il centro della cornice. La disposizione scentrata rende l'insieme meno pesante.

Un passepartout è costituito di cartone di buona qualità spesso qualche millimetro. Il colore del cartone di solito è chiaro ma può essere di un colore più intenso richiamando uno dei colori dell'opera incorniciata. La cornice per le fotografie di solito è di colore nero opaco.


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]