Partito Social-Liberale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Partito Social Liberale)
Partito Social-Liberale
(NL) Sociaal-Liberale Partij (SLP)
SPIRIT
Progressisti Fiamminghi
(NL) Vlaams Progressieven (VP)
Leader Geert Lambert
Stato Belgio Belgio
Fondazione 2001
Dissoluzione 2009
Sede Woeringenstraat 21
Bruxelles
Ideologia Regionalismo,[1]
Liberalismo sociale[1]
Progressismo
Collocazione Centrosinistra
Partito europeo Alleanza Libera Europea
Sito web www.s-lp.be

Il Partito Social-Liberale (in olandese Sociaal-Liberale Partij, SLP) è stato un partito politico belga, attivo dal 2001 al 2009, quando è confluito nei Verdi.[1]

Il soggetto, al momento della sua nascita, era noto con la denominazione di SPIRIT (acronimo di Sociaal Progressief Internationaal Regionalistisch Integraal-democratisch Toekomstgericht, letteralmente "Sociale Progressista Internazionale Regionalista Integral-democratico Lungimirante"), successivamente mutato in Progressisti Fiamminghi (Vlaams Progressieven, VP).

È stato membro fondatore dell'Alleanza Libera Europea, il partito europeo che raccoglie i movimenti e partiti federalisti, regionalisti o autonomisti d'Europa.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Esso si afferma in seguito alla disgregazione dell'Unione Popolare: mentre la corrente più a destra del partito fonda la Nuova Alleanza Fiamminga, i settori più orientati a sinistra promuovono la formazione di SPIRIT. Dopo aver avviato un percorso federativo con il Partito Socialista Differente, all'interno del quale si presenta in occasione delle elezioni parlamentari del 2003 e nelle elezioni parlamentari del 2007, SPIRIT si avvicina alle posizioni dei Verdi Fiamminghi, in cui confluirà poi nel 2009.

La Nuova Alleanza Fiamminga, invece, dopo la federazione con i Cristiano Democratici e Fiamminghi, si è presentata autonomamente alle elezioni parlamentari del 2010 divenendo il primo partito nazionale.

Nel 2003 VP prese parte al governo federale belga con socialisti (SP.a e PS), liberali (VLD) e liberali di centro (MR). Alle elezioni svolte nello stesso anno, infatti, la lista SP.a-SPIRIT ottenne il 14,9% dei voti e 23 seggi, 6 dei quali andati a SPIRIT. Anche alle elezioni nelle Fiandre del 2004, la lista SP.a-SPIRIT conquistò il 19,7% dei voti e 25 seggi, di cui 5 per SPIRIT.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Parties and elections - Flanders. URL consultato l'11 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]