Orchestre de la Société des Concerts du Conservatoire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Orchestre de la Société des Concerts du Conservatoire è stata un'orchestra sinfonica fondata a Parigi nel 1828. Tenne il suo primo concerto il 9 marzo 1828 proponendo musiche di Beethoven, Rossini, Meifreid, Rode e Cherubini.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Amministrata dall'associazione filarmonica del Conservatoire de Paris, l'orchestra era costituita dai professori del Conservatorio e dai loro allievi. Venne costituita da François-Antoine Habeneck come moda d'avanguardia, con l'obiettivo di eseguire le sinfonie di Beethoven, ma con il passar degli anni divenne più conservatrice nella scelta dei programmi.[1]

Nella sua lunga esistenza ha mantenuto la tradizione del suonare insegnata al Conservatorio, preminente nella vita musicale francese.[1] L'orchestra ha occupato il centro della scena della musica classica europea in Francia per tutto il XIX secolo e per la maggior parte del XX. Uno dei suoi principali tour degli Stati Uniti ha avuto luogo nel 1918, durante il quale diede concerti in 52 città. Nello stesso anno fece la prima delle sue molte registrazioni.[2]

Nel 1967, alcune difficoltà finanziarie, insieme all'impiego irregolare dei musicisti ed alla loro scarsa retribuzione, portarono alla decisione del governo francese di formare una nuova orchestra. A seguito di audizioni presiedute da Charles Munch, vennero scelti 108 musicisti (di cui 50 sono provenienti dall'Orchestra del Conservatorio di Parigi) per la neo costituita Orchestre de Paris, che ha dato il suo primo concerto il 14 novembre 1967 al Théâtre des Champs-Élysées.[3]

I direttori principali dell'orchestra sono stati:[4]

Dal 1960 al 1967, anno di scioglimento del complesso, non vi furono più dei direttori stabili.

Fra le prime esecuzioni date dall'orchestra hanno figurato la Symphonie fantastique di Berlioz, il Concerto n.1 per violoncello di Saint-Saëns e la Sinfonia in Re minore di Franck.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Nichols R. The Harlequin Years - Music in Paris 1917-1929. Thames and Hudson, London, 2002.
  2. ^ Morin P. Notes for the Vogue CD set 'L'Orchestre de la Société des Concerts du Conservatoire', 1990.
  3. ^ Desarbre H. Notes for the Vogue CD set 'L'Orchestre de la Société des Concerts du Conservatoire', 1990.
  4. ^ D. Kern Holoman, Société des Concerts: Conductors, 2004. URL consultato il 26 maggio 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Versione online di estratti ed appendice allo studio di D. Kern Holoman The Société des Concerts du Conservatoire 1828-1967 (University of California Press, 2004). Comprende la discografia completa dell'orchestra ed i programmi dettagliati di ogni singola stagione.
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica classica