Olimpiadi internazionali della biologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

le Olimpiadi internazionali di biologia (IBO) sono olimpiadi di scienze per studenti della scuola secondaria di secondo grado. Le prime olimpiadi internazionali dopo le Olimpiadi internazionali di matematica (originariamente solo per l’est Europa) sono state organizzate con il benestare delle Nazioni Unite negli anni ’60. I programmi si sono gradualmente espansi fino ad includere 70 nazioni partecipanti attraverso i cinque continenti. Le IBO sono una di quelle olimpiadi. Tutte le nazioni partecipanti mandano i quattro vincitori delle Olimpiadi nazionali alle IBO accompagnati, in genere, da professori: un capo gruppo e due osservatori/giurati.

Per la prima volta nel 2008 l'Italia partecipa a questa manifestazione.

Obiettivi[modifica | modifica sorgente]

Gli obiettivi delle IBO sono di promuovere una carriera nel settore scientifico per gli studenti dotati di talento e di imporre l’importanza della biologia nella nostra società. Inoltre esse forniscono la grande opportunità di comparare metodi di studio e scambiare esperienze, tutte informazioni utili per migliorare lo studio della biologia nel proprio paese. Poiché l’organizzazione di ogni olim. Nazion. richiede la cooperazione di molte istituzioni, come il ministero dell’educazione, l’industria, associazioni di insegnanti, università e scuole, la comunicazione e la cooperazione fra queste istituzioni è promossa ed intensificata. Infine le ibo stimolano i contatti fra gli studenti e gli insegnanti provenienti dalle diverse nazioni in un ambiente amichevole. Per dimostrare quest’ultimo obiettivo, sia gli studenti, sia gli insegnanti, prestano giuramento sul comportamento in accordo con i principi del “fair play”.

Svolgimento[modifica | modifica sorgente]

La competizione è composta da una parte teorica e da una parte pratica. Le prove coprono un'ampia porzione della biologia: biologia cellulare, biologia molecolare, anatomia e fisiologia vegetale ed animale, etologia, genetica ed evoluzione, ecologia e biosistematica. I punteggi sono elaborati in modo tale da rendere la parte pratica e la parte teorica ugualmente incidenti sul risultato.

Le graduatorie sono stilate tenendo conto del punteggio personale di ogni partecipante. Queste sono basate sui risultati delle prove teoriche e pratiche facendo in modo che esse abbiano circa lo stesso valore in punteggio. Le medaglie d’oro sono assegnate al primo dieci per cento degli studenti, le medaglie d’argento al secondo venti per cento, le medaglie di bronzo al seguente trenta per cento. Gli studenti dopo il sessanta per cento sono definiti vincitori senza medaglia. Nonostante il giuramento di fair play, uno studente è stato scoperto mentre barava ed è stato squalificato. Ogni anno la coppa delle ibo viene spostata dal paese ospite a quello dell’anno successivo.

Linguaggio[modifica | modifica sorgente]

Il linguaggio ufficiale delle IBO è l’inglese. Per garantire uguali possibilità a tutti i partecipanti, le prove sono tradotte nella lingua voluta dal capogruppo e dagli osservatori il giorno prima dell’esame. Questo implica che essi conoscono i testi che verranno assegnati prima dei partecipanti. In ogni caso gli insegnanti e gli studenti alloggiano in diverse residenze, possono poi incontrarsi solo dopo lo svolgimento dei test.

Obiettivo dei partecipanti[modifica | modifica sorgente]

L’obiettivo di ogni partecipante varia molto: alcuni aspirano a vincere medaglie, altri preferiscono porre innanzi a tutto la socializzazione e l’esplorazione di diverse culture.

Risultati dei partecipanti italiani[modifica | modifica sorgente]

Anno Luogo Studente Risultato
2008 Mumbai (India) Andrea Mariello Vincitore senza medaglia
2008 Mumbai (India) Francesco Faustino Vincitore senza medaglia
2008 Mumbai (India) Tommaso Nelli Medaglia di bronzo
2008 Mumbai (India) Gian Marco Messa Medaglia di bronzo
2009 Tsukuba (Giappone) Pier Luigi Susini Medaglia di bronzo
2009 Tsukuba (Giappone) Lorenzo Pallini Medaglia di bronzo
2009 Tsukuba (Giappone) Michele Candrina Medaglia di bronzo
2009 Tsukuba (Giappone) Gian Marco Messa Medaglia di bronzo
2010 Changwon (Corea del Sud) Alessio Capobianco Medaglia di bronzo
2010 Changwon (Corea del Sud) Cristofer Pezzetta Medaglia di bronzo
2010 Changwon (Corea del Sud) Daniele Cervettini Medaglia di bronzo
2010 Changwon (Corea del Sud) Luca Biavati Medaglia di bronzo
2011 Taipei (Taiwan) Alessio Capobianco Medaglia di bronzo
2011 Taipei (Taiwan) Daniele Cervettini Medaglia d'argento
2011 Taipei (Taiwan) Luca Biavati Medaglia d'argento
2011 Taipei (Taiwan) Martina Chiriacò Medaglia d'argento
2012 Singapore (Singapore) Alessandro Di Fabio Medaglia d'argento
2012 Singapore (Singapore) Giorgio Bianchini Medaglia d'argento
2012 Singapore (Singapore) Simone Potenti Medaglia di bronzo
2012 Singapore (Singapore) Aldo Gorga Medaglia di bronzo[1]
2013 Berna (Svizzera) Chenfu Shi Medaglia di bronzo
2013 Berna (Svizzera) Francesca Corti Medaglia di bronzo
2013 Berna (Svizzera) Roberto Sartor Medaglia di bronzo
2013 Berna (Svizzera) Fabio Caceffo Medaglia di bronzo[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ anisn.it
  2. ^ A Fabio Caceffo è stata inizialmente assegnata una menzione d'onore ("merit", pdf ). In base a un ricalcolo effettuato il 30 settembre 2013, nella classifica finale gli è stata assegnata una medaglia di bronzo

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Siti delle passate IBO

biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia