Nikita Mandryka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nikita Mandryka nel 2011

Nikita Mandryka (Biserta, 20 ottobre 1940) è un fumettista francese. Nel tempo ha usato anche gli pseudonimi Nik, Kalkus, Karl Kruss, Caleq-usse, Calgus e Kilkoz per firmare le sue opere.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Di origine russa da parte di padre la sua carriera comincia nel 1964 con la creazione di Boff un personaggio a fumetti pubblicato su Vaillant per cui collaborerà fino al 1975. Contemporaneamente nel 1966 lavora per il Pilote sia con produzione propria sia con altri fumettisti come Yves Got, Gotlib, Patrice Ricord, Ramon Monzon e Marcel Gotlib.

Tra il 1965 e il 1969 crea e disegna il suo fumetto più famoso Le Concombre Masqué (in italiano il cetriolo mascherato) che negli anni sarà pubblicato varie volte su Pilote e Spirou.

Nel 1973 crea la rivista L'Écho des savanes con l'aiuto di Claire Bretécher e Marcel Gotlib, l'anno precedente aveva smesso di collaborare con il Pilote in seguito a dei dissapori avuti con René Goscinny all'epoca direttore della rivista.

Collabora poi con altre riviste come Le Nouveau Clarté, Actuel, Spirou, Perlin e Métal Hurlant; negli anni ottanta è stato caporedattore del Pilote e di Charlie Mensuel.

Premi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Le palmarès 1988. URL consultato il 23 settembre 2012.
  2. ^ (FR) Le palmarès 1994. URL consultato il 23 settembre 2012.
  3. ^ (FR) Le palmarès 2005. URL consultato il 23 settembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 71394495