Naemorhedus goral

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Goral
Naemorhedus goral.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Bovidae
Sottofamiglia Caprinae
Genere Naemorhedus
Specie N. goral
Nomenclatura binomiale
Naemorhedus goral
Hardwicke, 1825

Il goral propriamente detto o goral grigio (Naemorhedus goral), è un ruminante dalle tozze corna diffuso nell'Himalaya Per la sua prima classificazione, il goral fu ascritto al genere Urotragus, col nome di Urotragus goral.

Distribuzione ed habitat[modifica | modifica sorgente]

Questi animali vivono nelle zone piuttosto rocciose e ricoperte di vegetazione della catena dell'Himalaya, fra i 1000 ed i 4000 m d'altezza; solitamente, gruppi di questi animali occupano territori di circa 100 acri.

Dimensioni e aspetto[modifica | modifica sorgente]

Le dimensioni oscillano fra il metro ed il metro e trenta, per un peso di 35–45 kg. Il manto è grigio o grigio-bruno con le zampe color crema così come la gola, e con rade striature scure sulla groppa. Nei maschi, inoltre, è presente una gualdrappa scura sul collo. Ambo i sessi hanno corte corna, lunghe meno di 20 cm, leggermente curve all'indietro.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

I goral possono formare piccoli gruppi di 4/12 individui, anche se spesso possono vedersi in coppie o, specialmente i vecchi maschi, vagano solitari. Sono animali attivi prevalentemente all'alba ed al tramonto; dopo un pasto consumato al mattino, si abbeverano e restano in un anfratto roccioso fino al crepuscolo.

Sono animali piuttosto agili e possono correre velocemente; inoltre possiedono un manto molto mimetico per l'habitat in cui vivono. Nonostante ciò, sono predati da una gamma abbastanza ampia di predatori. Piuttosto silenziosi, se nervosi o minacciati comunicano con una serie di suoni sibilanti o sbuffanti.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

La gestazione dura 6-7 mesi, al termine dei quali nasce solitamente un unico cucciolo che viene svezzato fra i 7 e gli 8 mesi di vita; la maturità sessuale viene raggiunta attorno al terzo anno di vita. Un goral può vivere fino a 15 anni in cattività.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

(EN) Caprinae Specialist Group 1996, Naemorhedus goral in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi