Mycoplasma pneumoniae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mycoplasma pneumoniae
Immagine di Mycoplasma pneumoniae mancante
Classificazione scientifica
Dominio Prokaryota
Regno Bacteria
Phylum Firmicutes
Classe Mollicutes
Ordine Mycoplasmatales
Famiglia Mycoplasmataceae
Genere Mycoplasma
Specie M. pneumoniae
Nomenclatura binomiale
Mycoplasma pneumoniae

Il Mycoplasma pneumoniae è il più comune agente eziologico della polmonite atipica primaria che si verifica principalmente nei bambini e nei giovani prima dei 30 anni. Batterio aerobio obbligato, aderisce agli epiteli ciliati tramite adesine particolari, si attacca vicino al ciglio dell'epitelio ciliato, dando ciliostasi (blocco del ciglio), in seguito può portare alla distruzione dell'epitelio, quindi ad irritazione e tosse. Il rapporto che il M. pneumoniae instaura con le cellule dell'ospite è definito come parassitismo pericellulare. L'infezione è asintomatica nella stragrande maggioranza dei casi, tuttavia in pazienti immunodepressi sono state segnalate polmoniti di tipo grave con interessamento ematologico e neurologico. I micoplasmi (ne esistono infatti altri tipi oltre al pneumoniae) sono agenti infettivi di varia forma, ma tipicamente privi di parete batterica: per tale motivo non sono sensibili alle penicilline e cefalosporine, ma tipicamente solo agli antibiotici macrolidi e tetracicline

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Pignanelli S, Shurdhi A, Delucca F, Donati M. Simultaneous use of direct and indirect diagnostic techniques in atypical respiratory infections from Chlamydophila pneumoniae and Mycoplasma pneumoniae. J Clin Lab Anal. 2009;23(4):206-9.


microbiologia Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di microbiologia