Museo oceanografico di Monaco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°43′50.27″N 7°25′32.36″E / 43.730631°N 7.425655°E43.730631; 7.425655

Museo Oceanografico di Monaco
Musée Océanographique Monaco 1.jpg
Tipo Biologia
Indirizzo Avenue St-Martin, Monaco Ville, MC98000 Monaco
Sito web ufficiale
Scheletro della grande balena blu.
La Terrazza.

L'Istituto e Museo Oceanografico di Monaco è un centro di conservazione e studi del mare, fondato nel 1889, invece l'Istituzione Oceanografica fu fondata nel 1906. Entrambe furono create dal principe Alberto I di Monaco nell'ambito del Ministero della Pubblica istruzione francese. L'edificio sorge sulla base del Rocca di Monaco sulla Costa Azzurra. Vicino al museo si trova il carcere di Monaco che ospita 40 detenuti su 80 celle disponibili.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1889, il principe Alberto I di Monaco, soprannominato "il principe navigatore”, fece costruire il Museo Oceanografico di Monaco dedicato al mare; con i laboratori, le collezioni delle sue esplorazioni e acquari della flora e della fauna selvatica dei fondali marini del Mediterraneo.

Il museo promuove la sensibilizzazione del pubblico verso l’oceano, attraverso collezioni oceanografiche raccolte dal principe, le permanenti e temporanee mostre, e gli acquari.

Il museo è la più imponente rocca assieme al palazzo di Monaco.

Il Comandante Jacques-Yves Cousteau[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1957, il Comandante Jacques-Yves Cousteau è stato nominato direttore del Museo Oceanografico.

La sua nomina coincide con lo sviluppo del turismo nel Principato di Monaco.

L'edificio[modifica | modifica wikitesto]

Piano 2 Al secondo piano sospesi a 85 metri sopra il livello del mare si trova una terrazza con vista e un ristorante.

Piano 1 Nella Sala Alberto I si può trovare un'esposizione dedicata al principe, il pioniere dell'oceanografia. Nella Sala della Balena si trova il monumentale scheletro di balena e l'esposizione "Inspirations Marines" una collezione di raffinato oggetti d'arte relativi al mare, ispirati dalla fauna marina.

Piano Terra Al piano terra si trova la Sala delle Conferenze, luogo di conferenze e proiezioni di film; la Sala delle esposizioni temporanee, dove trovano luogo mostre temporanee, e la boutique

Piano -1 Si trova una vasca di grandi dimensioni con una moltitudine di pesci colorati.

Piano -2 Al secondo piano sotto terra si trovano tre vasche: la "Vasca della Laguna", la vasca "Mari Tropicali" e la vasca "Mar Mediterraneo".

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1906, dopo anni di ricerca oceanografica e spedizioni, la Fondazione Alberto I fu riconosciuta di pubblica utilità, nel suo modo di lavorare scientificamente, Dall'"Institut de France".
  • Il Principe di Monaco è "Presidenti Onorario" del consiglio di amministrazione del museo.
  • L'istituto è auto-finanziato, quasi esclusivamente, attraverso l'ingresso delle tasse pagate dal turismo.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musei Portale Musei: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musei