Monte Tatamailau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Tatamailau
Tatamailau2.jpg
Immagine del Monte Tatamailau
Stato Timor Est Timor Est
Distretto Distretto di Ainaro
Altezza 2.963 m s.l.m.
Coordinate 8°54′23″S 125°29′35″E / 8.906389°S 125.493056°E-8.906389; 125.493056Coordinate: 8°54′23″S 125°29′35″E / 8.906389°S 125.493056°E-8.906389; 125.493056
Altri nomi e significati Monte Ramelau
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Timor Est
Monte Tatamailau

Il Monte Tatamailau (2.963 m s.l.m.) è una montagna di Timor Est.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il Tatamailau (nella lingua locale Tetum Foho Tatamailau ) chiamato a volte Monte Ramelau, è la più alta montagna dello Stato di Timor Est e dell'intera Isola di Timor raggiungendo l'altezza massima di 2.963 m s.l.m.; in effetti, sotto la dominazione portoghese, il Tatamailau era considerato la vetta più alta dell'intero Impero Portoghese. Il monte si trova a circa 70 km dalla capitale Dili nel distretto di Ainaro.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Il nome Tatamailau deriva da un'altra lingua locale, il Mambai e significa "Nonno di/del tutto", mentre il termine Ramelau si riferisce al nome del massiccio della montagna. Essendo Timor Est una nazione a maggioranza cattolica la montagna è stata dedicata alla Vergine Maria ed è meta di un pellegrinaggio annuale che commemora l'Annunciazione della Beata Vergine Maria attorno il 25 marzo. Sulla cima della montagna inoltre è stata posta una statua alta 3 metri della Vergine Maria che viene dall'Italia e che fu eretta nel 1997 cioè quando Timor Est era ancora parte dell'Indonesia.