Monodactylidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Monodactylidae
Monodactylus argenteus 1.jpg

Fishes Mada.JPG
Monodactylus argenteus

Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Monodactylidae

I Monodactylidae sono una famiglia di pesci ossei d'acqua marina e salmastra appartenenti all'ordine Perciformes.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Sono presenti nelle regioni tropicali dell'Oceano Indiano e dell'Oceano Pacifico. La specie Monodactylus sebae è invece presente nell'Oceano Atlantico orientale lungo le coste africane e delle isole Canarie. Risultano particolarmente comuni lungo le coste dell'Africa orientale[1].

Sono pesci strettamente costieri. Sono molto eurialini e spesso si trovano nelle lagune salmastre e negli estuari. Talvolta penetrano in acque completamente dolci[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Sono pesci dal corpo alto e compresso lateralmente, di forma pressoché romboidale. La pinna dorsale e la pinna anale hanno base lunga, un lobo elevato nella parte anteriore e sono parzialmente coperte di scaglie. In queste pinne sono presenti alcuni raggi spinosi ma piccoli e scarsamente visibili. Le pinne ventrali mancano o sono molto ridotte negli adulti mentre nei giovanili sono normalmente sviluppate[1].

Il colore è di solito argenteo vivace con macchie e strisce scure su corpo e pinne variabili tra le specie. In alcune specie le pinne dorsale ed anale hanno colore giallastro[1].

Possono raggiungere i 30 cm di lunghezza[1].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Predatori. Si cibano di pesciolini e invertebrati[1].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Avviene negli estuari, per la fregola si riuniscono in grandi banchi[1].

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Di interesse scarso e solo locale[1].

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Sono allevati abbastanza comunemente allevati in acquari di acqua dolce o salmastra[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i Scheda da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.
  2. ^ Lista delle specie da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci