Monache cistercensi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le cistercensi, dette anche bernardine, sono religiose di voti solenni.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

In origine i cistercensi respinsero categoricamente l'idea di istituire un ramo femminile dell'ordine: solo nel 1120, con l'appoggio di Stefano Harding, terzo abate di Cîteaux, venne fondato il monastero femminile di Tart; nel 1187, per volere di Alfonso VIII di Castiglia, venne fondata una seconda abbazia, quella di Santa Maria de Las Huelgas, presso Burgos.[1]

Dati statistici[modifica | modifica sorgente]

Alla fine del 2005 i monasteri femminili cisterciensi erano 64 e le bernardine (tra religiose professe e novizie) erano 997.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ DIP, vol. II (1975), coll. 1063-1065, voce a cura di L.J. Lekai.
  2. ^ Ann. Pont. 2007, p. 1524.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]


Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo