Mildred Cooke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mildred Cooke (Romford, 24 agosto 1525Cecil House, 4 aprile 1589) è stata una nobildonna e poetessa inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era la primogenita di di Sir Anthony Cooke, unico figlio di John Cooke e di Alice Saunders, e di sua moglie, Anne Fitzwilliam, figlia di Sir William Fitzwilliam, sceriffo di Londra, e della sua prima moglie, Anne Hawes, la figlia di Sir John Hawes[1].

Studiò latino e greco, dove si appassionò alla traduzione.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 21 dicembre 1545, William Cecil, I barone Burghley, diventandone la seconda moglie. Ebbero sei figli ma solo tre raggiunsero l'età adulta:

Mildred non pubblicò mai le sue traduzioni, ma si occupò di carità insieme Anne Stanhope, duchessa di Somerset, moglie di Edward Seymour, I duca di Somerset.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Lady Burghley morì il 4 aprile 1589, dopo 43 anni di matrimonio. Fu sepolta con la figlia, Anna, contessa di Oxford, nell'abbazia di Westminster.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Richardson IV 2011, pp. 144-5
    Richardson II 2011, pp. 218-19
    .