Mielencefalo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Questa voce è parte della serie
Sistema nervoso centrale
EmbryonicBrain-Italiano.png

Il mielencefalo contiene il midollo allungato o bulbo, è la prosecuzione in via caudocraniale del midollo spinale. È la parte inferiore del tronco cerebrale. Sporge, nella sua parte inferiore, per un breve tratto all'infuori del foramen magnum dell'osso occipitale. Esteriormente mostra una faccia anteriore, due laterali e una posteriore. Sulla faccia anteriore è possibile riconoscere le "piramidi", rilievo esterno formatasi grazie alla presenza dei fasci piramidali anteriori diretti, pertinenti della via motoria piramidale, che decussano (si incrociano) per formare i fasci piramidali crociati proprio a livello mielencefalico, formando la "decussazione delle piramidi". Lateralmente alle piramidi sono presenti, ancora, i rilievi del complesso olivare inferiore, pertinenti delle vie motorie extrapiramidali. Dalla parte superiore del midollo allungato fanno emergenza parte dei nervi cranici. Posteriormente mostra una superificie libera e una ventricolare, presentando quindi sulla superficie libera l'origine dei due peduncoli cerebellari inferiori, mentre con la superficie ventricolare costituisce parte della parete del IV ventricolo, dove scorre liquido cefalo-rachidiano.

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina