Michael Thonet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Thonet

Michael Thonet (Boppard, 2 luglio 1796Vienna, 3 marzo 1871) è stato un ebanista austro-ungarico, uno dei protagonisti del design del periodo dell'epoca vittoriana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sedie Thonet

Falegname ed ebanista, nel 1830 iniziò esperimenti tecnici sulla curvatura del legno: inumidire elementi di legno così da poter rendere la piegatura più semplice (come i rametti freschi ricchi di linfa) e lasciarli essiccare in casseforme metalliche.

L'attività produttiva[modifica | modifica wikitesto]

Proprio con questa tecnica di lavorazione del legno l'ebanista stupì molti fra i visitatori del Crystal Palace alla prima esposizione universale, rivoluzionando, di fatto, la concezione della lavorazione del legno di quel periodo. La curvatura del legno tramite vapore consentiva forme sinuose ed eleganti pur mantenendo un aspetto delle superfici "pulito" e quindi combinava il classico al moderno in realizzazioni molto difficili da ottenere con i sistemi di lavorazione tradizionali. Il tutto era combinato a una inusuale semplicità e leggerezza.

La n° 14 delle sue realizzazioni diede a Thonet e alla sua società (intestata ai figli, Gebrüder Thonet) molta notorietà; si tratta del più famoso modello prodotto dalla Thonet. Viene messo in produzione nel 1855, composto da soli sei pezzi assemblati (lo schienale e le gambe posteriori sono composti da un unico pezzo).

Il passaggio verso l'industrializzazione[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda ha avuto una certa rilevanza durante il passaggio dalla produzione artigianale a quella industriale e semi-industriale: la Thonet infatti puntava proprio sulla riduzione del numero di pezzi e del tempo necessario al montaggio. Il metodo di lavorazione, soprattutto, non era più puramente artigianale ma bensì semi-meccanizzato: soluzione adottata anche da altre aziende del settore, italiane e non. A quel tempo gran parte delle sedie in legno venivano ancora realizzate completamente a mano per incisione e sottrazione del materiale affidata ad artigiani, artisti dove in ogni pezzo era evidente la creatività e la manualità del suo realizzatore. La produzione della Thonet era invece standardizzata, ricavata su progetto preliminare antecedente e riprodotta in serie. Thonet applicava alle sue sedie anche delle soluzioni per contenere i costi: utilizzava per esempio delle sostanze chimiche, grazie alle quali ridusse l’impiego di costose essenze di legno, sostituendole con sottili impiallacciature.

La tecnica di lavorazione del legno curvato[modifica | modifica wikitesto]

La messa a punto di una tecnica innovativa per curvare il legno massello (a vapore a caldo), prima attraverso la bollitura della colla, quindi umidificandolo attraverso il vapore acqueo, generato da un’autoclave, per poi conferirgli la curvatura desiderata in forme di metallo e renderlo nuovamente rigido con l' essiccatura in forni. Quest’ultimo procedimento venne poi brevettato nel 1842.

La Thonet oggi[modifica | modifica wikitesto]

Col passare del tempo e dell'esplosione del design industriale l'azienda ha perso la sua competitività. Alcuni progetti sono stati comprati da altre aziende, e questi, così come il marchio, hanno avuto un futuro commerciale travagliato. Ai giorni nostri, purtroppo, dell'azienda rimane poco, dopo diversi periodi non più rosei l'azienda si disgregò. Alcuni prodotti, così come il marchio aziendale, furono acquistati dal gruppo italiano Poltrona Frau, il quale acquistò i brevetti e i diritti di produzione e di vendita dei prodotti storici a marchio Thonet. Insieme al marchio Thonet il gruppo italiano diviene proprietario anche della sussidiaria Gebrüder Thonet e di fatto unico titolare di tutta l'eredita della famiglia. La Poltrona Frau ha usato quindi il marchio Thonet per commercializzare alcune sedute di nuova progettazione e ha riportato alla produzione anche numerosi modelli storici, riproponendoli del tutto fedele ai progetti originali. In questo periodo tutta la produzione, sia dei modelli storici sia di quelli nuovi, viene fatta in Italia. Con il ridimensionamento societario del gruppo Poltrona Frau i diritti di produzione di alcuni modelli a marchio Thonet sono stati venduti. I diritti del marchio Gebrüder Thonet con relativi prodotti fanno ancora parte del gruppo italiano.[1]

il Museo austriaco delle arti applicate di Vienna possiede una delle più ampie collezioni di sedie originali della Thonet.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ riferimenti al marchio Gebrüder Thonet. URL consultato il 26 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 25398878 LCCN: n80008146