Mesoproterozoico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Mesoproterozoico è la seconda era geologica delle tre che compongono il Proterozoico e che si estese fra i 1.600 e i 1.000 milioni di anni fa.[1][2]

Suddivisioni[modifica | modifica sorgente]

La Commissione Internazionale di Stratigrafia riconosce per il Mesoproterozoico una suddivisione in tre periodi, ordinati dal più recente al più antico secondo il seguente schema:[2][3]


Era Periodo Milioni di anni Eventi principali
Mesoproterozoico Steniano 1.200 Formazione della Rodinia
Ectasiano 1.400 Possibili fossili di alghe rosse
Calymmiano 1.600 Espansione dei depositi continentali


Elementi caratterizzanti[modifica | modifica sorgente]

I principali eventi geologici furono la formazione del supercontinente Rodinia e la rottura del supercontinente Columbia.

Le stromatoliti, i primi reperti fossili formati dai cianobatteri, raggiunsero la massima diversificazione e il loro picco massimo verso i 1.300 milioni di anni fa.

Ebbe inizio l'evoluzione della riproduzione sessuale, probabilmente prima di organismi unicellulari, (Protista e Fungi), poi di organismi pluricellulari semplici.

Schemi[modifica | modifica sorgente]

eone Proterozoico
era Paleoproterozoica era Mesoproterozoica era Neoproterozoica
era Mesoproterozoica
periodo Calymmiano periodo Ectasiano periodo Steniano

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Global Boundary Stratotype Section and Point (GSSP) of the International Commission of Stratigraphy, Status on 2009.
  2. ^ a b http://www.stratigraphy.org/ics%20chart/09_2010/StratChart2010.jpg
  3. ^ I colori corrispondono ai codici RGB approvati dalla Commissione Internazionale di Stratigrafia e sono disponibili sul sito «Standard Color Codes for the Geological Time Scale».

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]