Marmorana sicana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Marmorana sicana
Marmorana sicana 0044.jpg
Marmorana sicana
Monte Pellegrino
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Gastropoda
Sottoclasse Orthogastropoda
Superordine Heterobranchia
Ordine Pulmonata
Sottordine Eupulmonata
Infraordine Stylommatophora
Sottinfraordine Sigmurethra
Superfamiglia Helicoidea
Famiglia Helicidae
Sottofamiglia Helicinae
Tribù Murellini
Genere Marmorana
Specie M. sicana
Nomenclatura binomiale
Marmorana sicana
A.Férussac, 1822
Sinonimi

Marmorana platychela sicana
(A.Férussac, 1832)

Marmorana sicana A.Férussac, 1822 è un mollusco gasteropode terrestre della famiglia Helicidae, endemico della Sicilia.

Considerata come sinonimo di Marmorana platychela, in base a recenti studi genetici possiede caratteristiche peculiari che la rendono distinta dalle altre popolazioni siciliane di Marmorana[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione di Monte Pellegrino, con conchiglia di forma marcatamente globulare, risulta morfologicamente distinta dalle altre popolazioni siciliane di Marmorana[2].

Marmorana sicana 0048.jpg
Esemplari provenienti da Monte Pellegrino

Il diametro può raggiungere 25/26 mm. La colorazione tipica è bianca, ma esistono esemplari con bande e striature brune.
Il peristoma è inspessito e riflesso all'esterno. L'ombelico è chiuso.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è endemica del Monte Pellegrino (Palermo).

Predilige substrati calcarei.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

È una specie ermafrodita insufficiente, non in grado cioè di autofecondarsi.
Al pari degli altri Elicidi, nella fase del corteggiamento, M. platychela trafigge il partner con dardi calcarei.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Liberto F., Giglio S., Reitano A., Colomba M.S. & Sparacio I., Molluschi terrestri e dulciacquicoli di Sicilia della collezione F. Minà Palumbo di Castelbuono, Palermo, Edizioni Danaus, 2010, p.93.
  2. ^ Fiorentino V., Salomone N., Manganelli G. and Giusti F., Phylogeography and morphological variability in land snails: the Sicilian Marmorana (Pulmonata, Helicidae) in Biological Journal of the Linnean Society, 2008; 94: 809–823.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

molluschi Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi