Marine Stewardship Council

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Marine Stewardship Council (MSC) è una organizzazione no profit indipendente con un programma di certificazione ecolabel e di pesca, la cui finalità è verificare il rispetto di pratiche di pesca ecosostenibili assegnando un marchio blu MSC ecolabel a chi rispetta i criteri di valutazione.

A partire dalla fine del 2010, oltre 1.300 attività[da aggiornare], tra tipologie di pesca e società, hanno ottenuto una certificazione del Marine Stewardship Council.

Principi[modifica | modifica wikitesto]

Lo standard ambientale MSC per la pesca sostenibile è stato sviluppato in circa due anni attraverso un processo di validazione. I tre principi della norma MSC prendono in considerazione:

  1. La condizione degli stock di pesci soggetti a pesca
  2. L'impatto della pesca sull'ecosistema marino
  3. Il sistema di gestione della pesca

Lo standard MSC è coerente con le "Guidelines for the Eco-labelling of Fish and Fishery Products from Marine Wild Capture Fisheries" adottate dalla FAO nel 2005. Qualsiasi attività di pesca che vuole essere certificata MSC e vuole utilizzare il marchio di qualità ecologica è valutata secondo i protocolli MSC da un organismo di certificazione indipendente che è stato accreditato per effettuare valutazioni MSC (Accreditamento Services International -ASI).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'organizzazione MSC è stata fondata nel 1997 dal World Wide Fund for Nature e Unilever, ed è divenuta completamente indipendente nel 1999. La sede centrale si trova a Londra, ma esistono sedi distaccate in tutto il mondo: Seattle, Washington, Sydney, Nuovo Galles del Sud, Edimburgo, Berlino, L'Aia, Parigi, Città del Capo e Tokyo.

Attualmente (Giugno 2013) ci sono circa 13,000 [1] prodotti della pesca registrati con il marchio MSC.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MSC Sustainable Seafood Product Finder

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]