Marcel Griaule

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marcel Griaule (Ainsy-sur-Armençon, 16 maggio 1898Parigi, 23 febbraio 1956) è stato un etnologo francese. Fu titolare della prima cattedra di etnologia alla Sorbona. Allievo di Marcel Mauss passò all'etnologia dopo avere studiato matematica.

Dogon (Louvre)

In diverse spedizioni in Africa fra il 1931 ed il 1946, tra cui la famosa "Missione Dakar-Gibuti", ebbe modo di studiare e trascrivere la complessa cosmogonia del popolo dei Dogon. Questa missione venne descritta da Michel Leiris nel suo libro Africa Fantasma. Nel 1938 pubblica Maschere Dogon dove analizza i rituali e le simbologie dei Dogon. Secondo Griaule le simbologie, i miti, i rituali e i sacrifici dei Dogon sono realtà interconnesse in un sistema coerente e autonomo di pensiero che forma una vera e propria cosmologia. Uno dei libri di antropologia più letti è Il dio d'Acqua pubblicato per la prima volta nel 1948. Si tratta di un resoconto della cosmogonia dogon presentata con lo stile di intervista fatta a un anziano cacciatore cieco Ogotemmeli. Questo libro contiene il pensiero dogon che per Griaule va collocato sulla corrente del pensiero filosofico degli antichi. Con questo libro Griaule vuole dimostrare come un popolo africano può possedere una cosmologia organizzata che evidenzia il rapporto tra sistema mitico e vita sociale. Questa cosmologia è il punto di partenza per capire la vita sociale, economica, rituale e sessuale dei Dogon. Questa vita nella sua quotidianità non è altro se non la rifunzionalizzazione operata dall'uomo in quanto attore sociale, del mito inteso come punto di riferimento ideale. Questo libro suscitò numerosi interrogativi tra gli antropologi. Era lecito ricostruire la cosmologia dei Dogon intervistando solo Ogotemmeli? Chi è Ogotemmeli? Un vecchio saggio che parla del suo modo interpretare la vita dogon oppure un portaparola degli anziani dogon? La cultura dogon era fondata solo sul mito oppure era opportuno prendere in considerazione anche la storia? Altri libri sono Torce d'uomini e I riti arcaici dell'Etiopia cristiana.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Silhouettes et graffiti abyssins, prefazione di Marcel Mauss (1933)
  • Les flambeurs d'hommes (1934), tr. Giuseppe Maria Lo Duca, Torce d'uomini in Etiopia, Milano: Agnelli, 1935; Como: Red, 1999 ISBN 887031927X
  • Jeux et divertissements abyssins (1935)
  • Masques dogons (1938)
  • Jeux dogons (1938)
  • Les Sao légendaires (1943)
  • Arts de l'Afrique noire (1947)
  • Dieu d'eau (1948), tr. Giorgio Agamben, Dio d'acqua: incontri con Ogotemmeli, Milano: Bompiani, 1968; Milano: Garzanti, 1972; Como: Red, 1996; a cura di Barbara Fiore, Torino: Bollati Boringhieri, 2002 ISBN 8833914186
  • Les grands explorateurs (1948), tr. Giacomo Falco, I grandi esploratori, Milano: Garzanti, 1956
  • Méthode de l'ethnographie (1957)
  • Renard pâle, ethnologie des Dogons (1965-1991) (in collaborazione con Germaine Dieterlen)
  • Descente du troisième verbe (1996)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 2538716 LCCN: n84185821

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie