Manoscritti di Frisinga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Manoscritti di Frisinga o monumenti di Frisinga (in sloveno: Brižinski spomeniki) sono ritenuti i più antichi manoscritti in una lingua slava scritti utilizzando caratteri dell'alfabeto latino.

I manoscritti di Frisinga

Epoca[modifica | modifica sorgente]

La parte conservata consiste in quattro fogli ed un quarto di pagina in pergamena.
I manoscritti appartenevano alla diocesi di Frisinga (Freising). Nel 1803 sono stati trasferiti presso la Biblioteca statale di Monaco di Baviera (Bayerische Staatsbibliothek), dove sono stati scoperti nel 1807. Per un breve periodo (mesi di maggio e giugno 2004) sono stati esposti presso la Biblioteca nazionale ed universitaria di Lubiana [1] Secondo una recente analisi paleografica essi sarebbero stati scritti tra il 972 ed il 1039 nella valle del Möll in Carinzia[2].

Contenuto[modifica | modifica sorgente]

I manoscritti contengono frasi rituali di confessioni, annotazioni su prediche riguardanti il peccato e la penitenza e formule di abiura, scritti in lingua slovena[3][4], in grafia carolingia minuscola[5].
In particolare:

  • il primo frammento contiene istruzioni di carattere generale riguardanti la confessione;
  • il secondo indica uno schema per i sermoni riguardanti il peccato e la penitenza;
  • il terzo contiene formule per la confessione individuale[5][6].

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Brižinski spomeniki končno pri nas. URL consultato il 2 gennaio 2013.
  2. ^ BRIŽINSKI SPOMENIKI - MONUMENTA FRIINGENSIA (Freising Manuscripts). URL consultato il 2 gennaio 2013.
  3. ^ Quindicinale "DOM, kulturno verski list" editore Most
  4. ^ Riccardo Picchio, Letteratura della Slavia ortodossa, Bari, Edizioni Dedalo, 1991, p. 124.
  5. ^ a b I frammenti liturgici di Frisinga. URL consultato l'8 novembre 2012.
  6. ^ Steve Fallon, Slovenia, EDT, p. 39.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Janko Jež: Monumenta Frisingensia = Brižinski spomeniki: la prima rappresentazione in Italia dei Monumenti letterari sloveni di Frisinga del X-XI secolo coevi alle prime tracce scritte in lingua italiana: con traduzione dei testi, cenni di storia del popolo sloveno e dati sugli Sloveni in Italia. Trieste: Mladika; Firenze: Vallecchi Editore, 1994. ISBN 88-8252-024-2.
  • Autori Vari: Enciklopedija Slovenije; Mladinska Knjiga; Lubiana 1987.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]