Los Angeles Herald Examiner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Los Angeles Herald Examiner
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Lingua inglese
Periodicità quotidiano
Formato rivista
Fondazione 1903
Chiusura 2 novembre 1989
 

Il Los Angeles Herald Examiner è stato un quotidiano di informazione pubblicato negli Stati Uniti d'America, fu fra i più importanti di Los Angeles, pubblicato dal lunedì al venerdì nel pomeriggio mentre di mattina il sabato e la domenica.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Fondato con il nome di Los Angeles Examiner da William Randolph Hearst nel 1903, si fuse con il Los Angeles Herald-Express nel 1962

Celebre anche per aver riportato per primo la notizia dell'omicidio della ventiduenne Elizabeth Short, soprannominata dal giornalista del Los Angeles Herald-Express Bevo Means, Black Dahlia.

Fra i suoi collaboratori si rilevano Joseph Farah[1] e William R. Hearst III. Termina la sua pubblicazione nel 2 novembre 1989.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Info su nndb.com

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria