Le porte di Anubis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le porte di Anubis
Titolo originale The Anubis Gates
Autore Tim Powers
1ª ed. originale 1983
Genere romanzo
Sottogenere fantastico, steampunk, viaggio nel tempo
Lingua originale inglese

Le porte di Anubis (titolo originale The Anubis Gates) è un romanzo fantastico di Tim Powers scritto nel 1983, basato sul viaggio nel tempo. Il romanzo ha vinto il Premio Philip K. Dick nel 1983 e il premio Science Fiction Chronicle Reader 1984.[1]

È stato pubblicato per la prima volta in italiano nel 1991 da Fanucci.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Brendan Doyle, il protagonista, viene ingaggiato da un miliardario mezzo pazzo per tenere una conferenza a una decina di altri miliardari sull'ottocentesco poeta inglese Coleridge, col dettaglio che a tale conferenza seguirà una "visione dal vivo" delle capacità di questo autore, grazie a "un salto nel tempo". Tale saltello riuscirà ma le cose non fileranno affatto lisce da questo momento in poi e il protagonista si troverà a passare da un guaio all'altro cercando di tirarcisi fuori e di sopravvivere ad una realtà in cui è un vero e proprio straniero.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.locusmag.com/SFAwards/Db/SfcWinsByYear.html

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]