Le avventure di Augie March

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le avventure di Augie March
Titolo originale The Adventures of Augie March
Autore Saul Bellow
1ª ed. originale 1953
1ª ed. italiana 1962
Genere romanzo
Lingua originale inglese

Le avventure di Augie March (The Adventures of Augie March) è un romanzo scritto da Saul Bellow pubblicato nel 1953, vincitore del National Book Award.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

È il racconto della crescita di Augie March, dall'infanzia a una maturità abbastanza stabile sebbene incerta. Augie ha due fratelli, Simon e George (con problemi mentali) e non hanno padre. Crescono con la madre che sta perdendo la vista e una nonna tirannica, nei sobborghi di Chicago. Augie cambia sempre lavoro, donne, case, educazione e stili di vita, a volte scegliendo e a volte affidandosi alla sola fortuna. Viene adottato da una coppia benestante che lo vizia, ma poi anche sopravvive rubando libri e facendosi coinvolgere dagli amici nelle situazioni più disperate. A un certo punto fugge in Messico, con una donna di nome Thea, che si è messa in testa di catturare lucertole e serpenti con l'aiuto di un'aquila. Per il resto passa da un lavoro all'altro, da tuttofare per Einhorn, un uomo corrotto e difficile, a educatore di cani, da minatore a sindacalista, fino a unirsi alla marina e partire su una nave mercantile durante la guerra. Con le donne fa lo stesso: ora si fidanza con la ricca cugina della moglie del fratello, poi costretto a lasciarla per il proprio comportamento giudicato ingiustamente scandaloso, ora si mette senza trasporto con Sophie, la cameriera greca di un albergo, ora si fa coinvolgere da Thea, benché ne ama piuttosto la sorella. In Messico, dove gioca a carte, ha un incidente con un cavallo. Ma anche da lei si separa, quando accetta di dare un passaggio a un'altra donna, Stella, che vuole fuggire in un'altra città per non vedere più il proprio ragazzo tormentato. Dopo la rottura con Thea, Augie torna a Chicago e prende a vedersi nuovamente con Sophie, fino alla partenza per nave alla volta di New York. Qui incontra di nuovo Stella e i due si sposano. Benché sia culturalmente molto curioso e legga molto, Augie vorrebbe studiare ma non si iscrive a nessuna università. Durante la guerra fa naufragio con la nave e nella scialuppa di salvataggio si ritrova in compagnia di un uomo che alla fine si rivela un pazzo. Quindi torna con Stella e i due partono per la Francia, dove lei vorrebbe fare l'attrice e lui si fa ancora coinvolgere da strani affari e tipi loschi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 1954 National Book Awards Winners and Finalists, National Book Foundation. URL consultato il 19 gennaio 2013.

Edizioni italiane[modifica | modifica sorgente]

  • Saul Bellow, Le avventure di Augie March, trad. di Vincenzo Mantovani, Torino, Einaudi (collana "Supercoralli", 1962, pp. 624.
  • Saul Bellow, Le avventure di Augie March, trad. di Vincenzo Mantovani, Milano, Mondadori (collana "Il bosco" n. 183), 1967, pp. 539.
  • Saul Bellow, Le avventure di Augie March, trad. di Vincenzo Mantovani, Torino, Einaudi (collana "Gli struzzi" n. 109), 1976, pp. 624.
  • Saul Bellow, Le avventure di Augie March, trad. di Vincenzo Mantovani, Milano, Mondadori (collana "Oscar narrativa" n. 1737), 2000, pp. 766, ISBN 88-04-48253-2.
  • Saul Bellow, Le avventure di Augie March, in Romanzi, vol. I, trad. di Vincenzo Mantovani, a cura di Guido Fink, Milano, Mondadori (collana "I Meridiani"), 2007, ISBN 978-88-04-56242-9.
  • Saul Bellow, Le avventure di Augie March, trad. di Vincenzo Mantovani, Milano, Mondadori (collana "Oscar classici moderni" n. 218), 2007, pp. 626, ISBN 978-88-04-56709-7.
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura