Lamellofoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una mbira (Africa sudorientale)

I lamellofoni (dal latino lamella), o più propriamente idiofoni a pizzico, sono una famiglia di strumenti musicali in cui il suono è prodotto da una serie di sottili lamine, ciascuna delle quali è fissata a una sola estremità; il musicista suona abbassando l'estremità libera della lamina e poi lasciandola bruscamente libera, in modo da produrne la vibrazione.

Gli idiofoni a pizzico sono classificati dal sistema Hornbostel-Sachs con il codice 12.

Sebbene esistano lamellofoni in Europa e in Asia (due esempi sono il carillon e l'arpa ebraica), gran parte degli strumenti di questa famiglia appartengono alla tradizione musicale africana; molti di essi (per esempio la mbira e la kalimba) vengono spesso identificati con il nome generico di pianoforte a pollice (thumb piano). Lamellofoni di questo genere svolgono un ruolo centrale nella musica dell'Africa sudorientale. Dalla tradizione africana derivano anche strumenti caraibici come la marimbula.

Elenco di lamellofoni[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gerhard Kubik: "Lamellophone", in: The New Grove Dictionary of Music and Musicians (a c. di Stanley Sadie). Macmillan Publishers, Londra 1981
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica