Ladislao Esterházy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ladislao Esterházy di Galantha (16261652) è stato un aristocratico e militare ungherese, che morì combattendo nella guerra contro i Turchi indetta dall'Impero austriaco.

Ladislao succedette al padre Nicola, nel 1645 come capo della famiglia Esterházy, dal momento che suo fratello maggiore Stefano era morto nel 1641.

Tra le proprietà di famiglia, spiccava il governo della città di Eisenstadt, che il padre aveva ottenuto nel 1622 dall'Imperatore.

Ladislao, morì purtroppo prematuramente nel 1652, senza figli, combattendo nella Battaglia di Vezekény contro le truppe dell'Impero Ottomano.

Sotto l'aspetto militare, questa battaglia non fu rilevante nella guerra dell'Austria contro i Turchi sul suolo ungherese, ma per la famiglia Esterházy fu un duro colpo, dal momento che non solo vi morì il Conte Ladislao, ma anche tre dei suoi cugini.

Che lo raffigurano, rimangono ancora oggi due dipinti d'epoca che rappresentano due momenti dello scontro: la battaglia, e le cerimonie per le esequie del Conte Esterházy, dipinti che vennero commissionati dalla famiglia in ricordo del tragico evento.

A succedergli nella Contea di Esterházy fu il fratello minore Paolo, che riuscirà ad ottenere il titolo di Principe distinguendosi nel servizio prestato agli Asburgo.

Predecessore Conte Esterházy di Galantha Successore
Nicola 1645-1652 Paolo I

Controllo di autorità VIAF: 25404479

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie