La padrona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La padrona
Titolo originale Хозяйка
Autore Fëdor Dostoevskij
1ª ed. originale 1847
Genere novella
Sottogenere gotica
Lingua originale russo
Ambientazione San Pietroburgo
Protagonisti Vasilij Ordynov

La padrona (in russo: Хозяйка, Khozyayka) è una novella di Fëdor Dostoevskij scritta nel 1847.

Trama[modifica | modifica sorgente]

È la storia di un giovane uomo, Vasilij Mikhailovič Ordynov, costretto ad abbandonare il suo appartamento e girovagante per la città, fino a quando diventa ossessionato dal suo amore per Katerina, moglie di una specie di cartomante che lui considera un mistico maligno e che si rivela essere stato l'amante della madre della donna e, nei sospetti deliranti del giovane, forse suo padre biologico.

Edizioni italiane[modifica | modifica sorgente]

  • La padrona di casa, Milano: Sonzogno, 1927
  • La padrona, in Racconti e romanzi brevi, trad. di Assia Nobiloni, Firenze: Sansoni, 1949
  • La padrona, in Racconti e romanzi brevi, a cura di Eridano Bazzarelli, Milano: Mursia, 1962
  • La padrona, in Racconti, introduzione di Fausto Malcovati, trad. di Luigi Vittorio Nadai, Milano: Garzanti, 1988 ISBN 978-88-11-36367-5
  • La padrona, in Racconti, a cura di Giovanna Spendel, Milano: Mondadori, 1991 ISBN 978-88-04-54500-2
  • La padrona di casa, a cura di Stefano Aloe, Bologna: Re Enzo, 1998
  • La padrona, a cura di Stefano Garzonio, trad. di Francesca Gori, Venezia: Marsilio, 1999 ISBN 88-317-6979-0
letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura