La misteriosa fiamma della regina Loana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La misteriosa fiamma della regina Loana
Autore Umberto Eco
1ª ed. originale 2004
Genere Romanzo
Sottogenere Romanzo illustrato
Lingua originale italiano

La misteriosa fiamma della regina Loana è il titolo del quinto romanzo di Umberto Eco, pubblicato da Bompiani nel 2004.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Yambo e sua moglie Paola vivono a Milano dove il protagonista ha anche lo studio bibliografico. Colpito da un ictus si risveglia dopo alcuni giorni completamente senza memoria relativamente alla sua storia passata, mentre molte altre conoscenze gli sono restate. Per ritrovare la memoria perduta deciderà, spinto dalla moglie, di recarsi fra Langhe e Monferrato dove lo attende la casa dell'infanzia con i propri ricordi materiali. Riscoprendo vecchi quaderni, le antiche letture, i dischi della sua giovinezza, riesce pian-piano a recuperare parte del suo passato. Ma la scoperta, nella biblioteca del nonno, di un antico libro, che aveva inutilmente cercato durante la sua carriera professionale precedente, gli provoca un nuovo ictus che lo fa ripiombare in uno stato d'incoscienza, in cui però riesce a recuperare tutti i ricordi che ancora gli mancavano, ma come Martin Eden protagonista dell'omonimo romanzo di Jack London, che era stato uno dei suoi testi di formazione: "nello stesso istante in cui seppe, cessò di sapere."

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Giambattista Yambo Bodoni, libraio antiquario e protagonista del romanzo con lo stesso nome del tipografo Giambattista Bodoni e dello scrittore Yambo.
  • Gratarolo, dottore d'ospedale.
  • Paola Bodoni, moglie di Yambo.
  • Carla e Nicoletta Bodoni, figlie di Giambattista e Paola.
  • Gianni Laivelli, miglior amico di Yambo sin dall'infanzia.
  • Sibilla Jasnorzewska, assistente allo studio bibliografico.
  • Amalia, custode della casa di famiglia in Piemonte.

Citazioni letterarie[modifica | modifica wikitesto]

La condizione del protagonista Yambo, che dopo aver perso la memoria cerca di ricostruire il suo passato con l'aiuto della moglie, è identica a quella di Gilles in Piccoli crimini coniugali (Petits crimes conjugaux) di Eric-Emmanuel Schmitt, testo per il teatro pubblicato in Francia nel 2003.

Il titolo del romanzo è ripreso dal titolo italiano di una celebre avventura della serie a fumetti Cino e Franco (Tim Tyler’s Luck) dell'autore statunitense Lyman Young; la storia a fumetti, a sua volta, è ispirata al romanzo d'avventura Lei, dell'inglese Rider Haggard.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura