Kagyu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Kagyü, o Kagyupa (Wylie: bKa'-brgyud), il lignaggio della "Trasmissione Orale", è una delle 4 principali scuole del Buddhismo tibetano, insieme a quelle Nyingmapa, Sakyapa, e Gelugpa. I Nyingmapa (che significa antico), si affermarono nell'VIII secolo quando il lamaismo divenne la religione dell'impero tibetano, a cui fece seguito il declino sia dell'impero che del buddhismo, mentre i Kagyupa e le altre due scuole si formarono durante e dopo il rinascimento spirituale avvenuto nell'altopiano nell'XI secolo, e vengono pertanto definite Sarma (nuova trasmissione).

I metodi Kagyu furono insegnati dal Buddha Shakyamuni ad una cerchia molto ristretta di discepoli e furono successivamente trasmessi fino ad arrivare ai Mahasiddha indiani Padmasambhava (Guru Rinpoche), Tilopa, Naropa, Maitripa, ed ai famosi yogi tibetani Marpa (1012-1079) ed al suo allievo Milarepa (Mi-la-ras-pa, 1052-1135).

Il lavoro di traduzione degli insegnamenti dall'indiano al tibetano, compiuto da Marpa nell'XI secolo, fu uno degli elementi centrali della seconda diffusione del Buddhismo nel Tibet, dopo quella che si era verificata nell'VIII secolo ad opera di Padmasambhava. Un grande contributo a tale rinascita fu dato dal suo contemporaneo, il bengalese Atisha, che ispirò la fondazione in Tibet della scuola Kadampa e dei relativi lignaggi, che si sarebbero tramandati fino a diventare fondamentali per la nascita della scuola Gelug nel XV secolo.

Tra i discepoli di Milarepa vi fu il monaco Gampopa (Sgam-po-pa, 1079-1153), che integrò gli insegnamenti Mahamudra di Tilopa con quelli Kadampa di Atisha, stabilendo in questo modo le basi della scuola Kagyu. Furono i suoi discepoli che fondarono le prime quattro scuole del lignaggio Kagyu:

  • Karma Kagyu, conosciuta anche come Kamtsang Kagyu, fondata da Düsum Khyenpa (Dus-gsum Mkhyen-pa), il primo Gyalwa Karmapa. Il suo successore fu Karma Pakshi, che fu riconosciuto incarnazione del predecessore, dando così origine in Tibet al concetto di Tulku, secondo cui il capo spirituale del lignaggio sceglie in quale corpo reincarnarsi
  • Barom Kagyu, fondata da Barompa Darma Wangchug
  • Phagdru Kagyu, fondata da Pagmo Drupa Dorje Gyalpo
  • Tsalpa Kagyu, fondata da Zangyu Dragpa Darma Drag (Zhang Rinpoche)

Il lignaggio Kagyu è basato sulla trasmissione orale, per cui esso si focalizza principalmente sulla pratica meditativa e sull'interazione con un maestro qualificato; con questi metodi è quindi possibile raggiungere la piena e diretta esperienza della natura della mente.

L'insegnamento centrale della scuola Kagyu è la Mahamudra, "Il Grande Sigillo". Questo insegnamento si focalizza su quattro principali stadi di pratica meditativa (I quattro Yoga della Mahamudra):

  • Lo Yoga dell'Unico Punto: lo sviluppo della mente focalizzata su un punto.
  • Lo Yoga del "trascendimento dell'elaborazione concettuale".
  • Lo Yoga dell'Unico Sapore: la coltivazione della prospettiva che tutti i fenomeni abbiano un "unico sapore".
  • Lo Yoga della "Non-meditazione": la fruizione del sentiero, che va oltre l'atto della meditazione.

Attraverso questi quattro stadi di sviluppo, lo studente consegue la perfetta realizzazione della Mahamudra.

La controversia del 17° Karmapa[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi La controversia del 17° Karmapa.

Allo stato attuale la scuola Kagyu è scossa da un annoso conflitto riguardante la nomina del 17° Karmapa, che rappresenta il più importante lignaggio della scuola stessa. Dopo la morte del 16° Karmapa, avvenuta nel 1981, si è aperta la disputa sul riconoscimento della sua incarnazione.

Il 27 settembre 1992 il Situ Rinpoche, la guida spirituale dei Tai Situpa, terzo lignaggio più importante della scuola Kagyu, ha nominato 17° Karmapa Urgyen Trinley Dorje, dopo aver resa pubblica una lettera di predizione del 16° Karmapa. Tale lettera è considerata falsa dallo Shamar Rinpoche, nipote del defunto Karmapa e maestro degli Shamarpa, il più importante lignaggio Kagyu dopo quello Karmapa, che ha invece nominato Trinley Thaye Dorje il 17 marzo del 1994.

I due Karmapa non si sono mai conosciuti e, visto lo stato della controversia, non hanno mai occupato la tradizionale sede in esilio del Karmapa, il monastero di Rumtek, situato nello stato indiano del Sikkim a pochi chilometri dalla frontiera tibetana. A distanza di quasi 20 anni la controversia è tuttora irrisolta ed ha generato una drammatica divisione tra le varie scuole e fazioni dell'intero lamaismo.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) La controversia Karmapa www.karmapa-issue.org

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]