Pemba (isola)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Isola di Pemba)
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri luoghi omonimi, vedi Pemba.
Isola di Pemba
Al Kuh Dra
Geografia fisica
Coordinate 5°13′S 39°44′E / 5.216667°S 39.733333°E-5.216667; 39.733333Coordinate: 5°13′S 39°44′E / 5.216667°S 39.733333°E-5.216667; 39.733333
Superficie 906 km²
Geografia politica
Stato Tanzania Tanzania
Regione Pemba Nord
Pemba Sud
ISO 3166-2 TZ-06 (Pemba Nord)
TZ-10 (Pemba Sud)
Fuso orario UTC+3
Demografia
Abitanti 360.797 ab.[1] (2002)
Densità 398.23 ab./km²
Cartografia
Pemba Island (Tanzania).jpg
Mappa di localizzazione: Tanzania
Isola di Pemba

[senza fonte]

voci di isole della Tanzania presenti su Wikipedia

Pemba, nota anche come Al Kuh Dra (l'"isola verde"), è un'isola della Tanzania, situata circa 50 chilometri a nord-est di Zanzibar, al largo della costa orientale dell'Africa, nell'Oceano Indiano. Dista circa 50 chilometri dalla costa.

Mappa delle Isole delle spezie (Zanzibar, Pemba, Mafia)

È una delle "isole delle spezie", insieme all'isola di Mafia (a sud di Zanzibar). Nel 2002, la popolazione dell'isola era stimata a circa 360.000 individui, distribuiti su un'area di 906 km².

La maggior parte dell'isola, più collinosa e fertile di Zanzibar, è dominata da coltivazioni su piccola scala, mentre aree più estese sono dedicate a prodotti destinati a esportazione come i chiodi di garofano, di cui ci sono più di 3 milioni di piante. Il Canale di Pemba, che separa l'isola dal continente, è una delle aree più pescose dell'intera Africa, rinomato soprattutto per l'abbondanza di marlin e pescespada.

L'isola non conta molti visitatori, sebbene sia un centro di medicina tradizionale e di magia nera. Gli africani vengono addirittura dallo Zaire per incontrare gli stregoni waganga e farsi prescrivere cure; alcune fonti riportano che i waganga siano stati occasionalmente visitati anche da stregoni venuti da Haiti per imparare i segreti dei maestri di Pemba.

Le città principali a Pemba sono Chake Chake, Mkoani, e Wete.

Chake Chake è situata su di una collina con vista della baia, dove la marea permette solo in certi orari l'accesso al porto. Ad est si trova Ras Mkumbu dove sono situati i resti delle costruzioni più antiche dell'isola, risalenti al XIV secolo.

Risale forse al XVII secolo[senza fonte], ai tempi della presenza portoghese, l'usanza di toreare (mchezo wa ng'ombe in swahili): tale sorta di corrida viene ancora praticata in varie zone di Pemba (per esempio a Pujini), anche se in una forma meno cruenta che nella penisola iberica[2][3], più rispettosa degli animali e dei principi islamici[senza fonte].

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio dell'isola è diviso amministrativamente in due regioni: Pemba Nord, con capitale Wete, e Pemba Sud, con capitale Chake Chake.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dati ufficiali del censimento 2002 dal sito del National Bureau of Statistics (PDF).
  2. ^ Mary Fitzpatrick, Tanzania, Lonely Planet, EDT, 2008, p. 157.
  3. ^ Kenya Tanzania Zanzibar, Guide Routard, Touring Editore, 2005, p. 523.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

isole Portale Isole: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di isole