Infrared Telescope Facility

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'Infrared Telescope Facility della NASA sulla sommità del Mauna Kea.
Immagine termica di Giove ottenuta attraverso l'IRTF nel 2007.

L'Infrared Telescope Facility, indicato comunemente anche attraverso l'acronimo IRTF, è un telescopio della NASA di m di diametro presente presso l'Osservatorio di Mauna Kea, sull'isola di Hawaii. Costruito per supportare le missioni Voyager, è la principale installazione statunitense per l'astronomia nell'infrarosso. È gestito dall'Università delle Hawaii nell'ambito di un accordo di cooperazione con la NASA. Secondo le regole di assegnazione, la metà del tempo di osservazione è dedicata allo studio del Sistema solare.[1]

IRTF ospita quattro strumenti:

  • SpeX è uno spettrografo che opera tra 0,8 e 5,4 μm, con risoluzione da bassa a moderata (da R = 100 a R = 2000), con prismi dispersori incrociati con guidatore infrarosso parallelo.[2]
  • CSHELL è uno spettrografo che opera tra 1 e 5,5 μm, con alta risoluzione (R = 30 000)[3]
  • MIRSI è una fotocamera operante nell'infrarosso termico, tra 4,9 e 25 μm con la possibilità di utilizzare la tecnologia grism (una combinazione di prismi e reticoli di diffrazione), che le permette di operare anche misurazioni spettroscopiche.[4]
  • NSFCam2 è una fotocamera operante tra 1 e 5,5 μm, adatta alla scienza planetaria. È dotata di un'ampia serie di filtri e di un filtro variabile in modo continuo (CVF).

IRTF ospita anche vari strumenti in visita, comunemente spettrografi nell'infrarosso termico.

Confronto con i contemporanei[modifica | modifica sorgente]

I telescopi dedicati alle osservazioni nell'infrarosso necessitano di essere collocati in una località asciutta e ad elevate altitudini, di strumentazioni specifiche e di specchi o lenti di alta qualità, così come i telescopi operanti nel visibile. Di seguito sono elencati altri telescopi risalenti al 1980 operanti nell'infrarosso ottico e nel vicino infrarosso.

# Nome /
Osservatorio
Immagine Apertura Spettro Altitudine Prima
luce
1 United Kingdom Infrared Telescope
Joint Astronomy Centre
UKIRT at sunset.jpg 380 cm infrarosso 4 205 m 1979
2 Telescopio ESO di 3,6 m di diametro
Osservatorio di La Silla
LaSillaByNight2.jpg 357 cm visibile
infrarosso
2 400 m 1977
3 Infrared Telescope Facility
Osservatorio di Mauna Kea
NASA Infrared Telescope Facility.jpg 300 cm infrarosso 4 205 m 1979

Ci sono stati altri due telescopi nel vicino infrarosso, più piccoli: il Telescopio Infrarosso del Gornergrat di 150 cm di diametro, nelle Alpi svizzere e l'Osservatorio di Mont-Mégantic di 160 cm di diametro, in Canada.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) About IRTF, irtfweb.ifa.hawaii.edu. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  2. ^ (EN) J.T. Rayner, et al., SpeX: A Medium-Resolution 0.8-5.5 Micron Spectrograph and Imager for the NASA Infrared Telescope Facility in The Publications of the Astronomical Society of the Pacific, vol. 115, nº 805, 2003, pp. 362-382, DOI:10.1086/367745. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  3. ^ (EN) T.P. Greene, et al., CSHELL: a high spectral resolution 1-5 um cryogenic echelle spectrograph for the IRTF in Albert M. Fowler (a cura di), Infrared Detectors and Instrumentation., Proc. SPIE Vol. 1946, 1993, pp. 313-324, ISBN 9780819411822. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  4. ^ (EN) L.K. Deutsch, et al., MIRSI: a Mid-InfraRed Spectrometer and Imager in Iye, Masanori; Moorwood, Alan F.M. (a cura di), Instrument Design and Performance for Optical/Infrared Ground-based Telescopes., Proceedings of the SPIE, Volume 4841, 2003, pp. 106-116. URL consultato l'11 febbraio 2011. DOI: 10.1117/12.461436

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 19°49′34.8″N 155°28′21.28″W / 19.826334°N 155.472578°W19.826334; -155.472578