Il bambino che imparò a colorare il buio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il bambino che imparò a colorare il buio
Titolo originale Wokini: A Lakota Journey to Happiness and Self-Understanding
Autore Nicholas Sparks e Billy Mills
1ª ed. originale 1990
1ª ed. italiana 2008
Genere Romanzo
Lingua originale inglese
Ambientazione riserve indiane nel South Dakota
Personaggi David
Seguito da Le pagine della nostra vita

Il bambino che imparò a colorare il buio è un romanzo scritto dallo scrittore statunitense Nicholas Sparks e dall'ex atleta olimpionico Billy Mills e pubblicato dall'editore Sperling & Kupfer nel 1990.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il piccolo David appartenente alla tribù Lakota, vive nelle riserve indiane nel South Dakota. Perde all'improvviso Emma, l'amata sorella a causa di una malattia, che da tre anni si prendeva cura della famiglia dopo la morte della loro madre. Le peggiori sciagure sembrano abbattersi sulla propria famiglia, facendo sprofondare David nella tristezza più profonda. Potrà contare soltanto sull'aiuto del proprio padre per ritrovare la serenità perduta. L'uomo dona a David un pezzo di tessuto logoro, accuratamente avvolto come un rotolo di pergamena. Il drappo conteneva una serie di sette disegni raffiguranti Wokahnigapi Oiglake, un percorso di consapevolezza ispirato alle tradizioni indiane. Inizia così, il viaggio interiore del piccolo David per conoscere il significato dei disegni che, grazie a Tunkasila Paha Sapa (l'Uomo delle colline) riuscirà a rivelare il loro significato trovando così la felicità perduta.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura