Hu Weide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Hu Weide (in han: 胡惟德), latinizzato anche in Hu Wei-te (18631933) è stato un politico e diplomatico cinese durante la tarda dinastia Qing e la Repubblica di Cina.

Hu scalò i vertici della gerarchia imperiale legandosi in matrimonio alla dinastia Qing; nonostante questo, dopo la fondazione della Repubblica di Cina vi si unì e ricoprì anche importanti cariche. Lavorò nel Ministero degli Esteri e fu ambasciatore in Russia, Giappone e Francia, oltreché presso la Corte permanente di giustizia internazionale. Fu un rivale di Wu Tingfang, il ministro degli Esteri, specialmente durante il Movimento di Protezione Costituzionale.

Dopo che Duan Qirui fu cacciato da Pechino nel 1926, Hu servì brevemente come presidente e primo ministro, mentre la capitale era controllata da Zhang Zuolin.

Predecessore Presidente della Repubblica di Cina
(facente funzioni)
Successore
Duan Qirui
Capo esecutivo provvisorio
20 aprile - 13 maggio 1926 Yan Huiqing
Predecessore Primo ministro della Repubblica di Cina
(facente funzioni)
Successore
Jia Deyao 30 aprile - 13 maggio 1926 Yan Huiqing