Heinrich Paulus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Heinrich Eberardh Gottlob Paulus (Leonberg, 1° settembre 1761Heidelberg, 10 agosto 1851) è stato un teologo tedesco.

Docente di lingue orientali a Jena dal 1789, nel 1803 si spostò a Würzburg e nel 1811 a Heidelberg. Nel 1823 fu professore di Ludwig Feuerbach che, proprio dopo aver frequentato le sue lezioni, capì di non essere attratto dalla teologia ma dalla filosofia[1].

Suppose che i fatti evangelici si spiegavano in modo naturale, senza alcun legame con il soprannaturale: la resurrezione di Gesù avvenne perché Gesù fu posto nella grotta non ancora deceduto e nello stesso modo avvenne la resurrezione di Lazzaro. La teoria di Paulus, ispirata ai principi di Immanuel Kant, fu dapprima tenuta in considerazione, poi gradualmente dimenticata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ludwig Feuerbach in seinem Briefwechsel, I, Leipzig 1874, p. 387.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 61679540 LCCN: n83229934