Graziano (usurpatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Graziano (latino: Gratianus; ... – 407) fu un usurpatore romano che prese il potere in Britannia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la morte di un precedente usurpatore, Marco, agli inizi del 407 Graziano fu acclamato imperatore dalle truppe di stanza in Britannia. Paolo Orosio ricorda che era un britanno e che apparteneva all'aristocrazia cittadina. Regnò per quattro mesi, al tempo in cui un'enorme invasione di barbari dilagò in Gallia. L'esercito di stanza in Britannia voleva attraversare la Manica per fermare quest'orda, ma Graziano ordinò di non fare nulla. Allora, avendo scontentato i soldati, fu ucciso da loro, che scelsero come suo successore Costantino III.

Su questa figura storica, Goffredo di Monmouth modellò quella di Graciano Municeps, che lui definì re della Britannia nella sua Historia Regum Britanniae.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Fonti secondarie[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]