Olimpiodoro di Tebe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Olimpiodoro di Tebe (latino: Olympiodorus; floruit 412425; ... – ...) è stato uno storico romano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Tebe, in Egitto, venne mandato in missione presso gli Unni sul mar Nero dall'imperatore romano Onorio, nel 412. In seguito visse alla corte di Teodosio II. Le informazioni sulla sua carriera diplomatica sono contenute nell'opera di Fozio di Costantinopoli.

Fu autore di un'opera storica dedicata a Teodosio II, i Discorsi storici, in 22 libri, che copre la storia dell'Impero romano d'Occidente, dal 407 al 425; l'originale è andato perso, ma un riassunto viene dato da Fozio. Lo storico Zosimo utilizzò l'opera di Olimpiodoro come fonte per la propria Storia nuova

Sempre Fozio afferma che Olimpiodoro era un alchimista; un trattato di alchimia attribuito ad Olimpiodoro è conservato alla Bibliothèque nationale de France a Parigi.

Ierocle di Alessandria fu suo discepolo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 294754602

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma