Gravia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gravia
frazione
Γραβιά
Dati amministrativi
Stato Grecia Grecia
Periferia Grecia Centrale
Unità periferica Focide
Comune Delfi
Territorio
Coordinate 38°25′N 22°35′E / 38.416667°N 22.583333°E38.416667; 22.583333 (Gravia)Coordinate: 38°25′N 22°35′E / 38.416667°N 22.583333°E38.416667; 22.583333 (Gravia)
Altitudine 400-1.700 m s.l.m.
Abitanti 2 975 (2001)
Altre informazioni
Cod. postale 330 57
Prefisso 26940
Fuso orario UTC+2
Targa AM
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Grecia
Gravia

Gravia (in greco Γραβιά) è un ex comune della Grecia nella periferia della Grecia Centrale (unità periferica della Focide) con 2.975 abitanti secondo i dati del censimento 2001.[1] La strada nazionale n.27 collega Gravia con Itea, Amfissa e Lamia. Gravia si trova a sud di Lamia, di Livadia, a nord-ovest e a nord di Amfissa e Itea.

È stato soppresso a seguito della riforma amministrativa, detta piano Kallikratis, in vigore dal gennaio 2011[2] ed è ora compreso nel comune di Delfi.

Località[modifica | modifica sorgente]

Gravia è suddiviso nelle seguenti comunità:

  • Apostolias
  • Gravia
  • Kaloskopi
  • Kastellia
  • Mariolata
  • Oinochori
  • Sklithro
  • Vargiani

Storia[modifica | modifica sorgente]

Gravia è famosa per una battaglia che ha avuto luogo durante la Guerra d'indipendenza greca dove Odysseas Androutsos insieme ad un gruppo di soldati greci respinse con successo un attacco da parte dell'esercito turco guidato da Omer Vryonis nel maggio del 1821.

Dopo la Seconda guerra mondiale e la Guerra civile greca, i suoi edifici sono stati ricostruiti. La sua popolazione è diminuita ma ha anche recuperato tra il 1991 e il 2001.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Censimento 2001. URL consultato il 2 maggio 2011.
  2. ^ piano Kallikratis. URL consultato il 2 maggio 2011.
Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia