Gebelein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
La collina di Gebelein.

Gebelein è un sito dell'Alto Egitto la cui area archeologica risulta formata da due alture desertiche. Oggi nota come Naga el Gherira, conserva, su una delle colline, i resti della città egizia di Per Hathor (Casa di Hathor), la Pathyris dei greci.

pr
Z1
O10


pr ḥt-ḥr - Per Hathor

Sull'altra collina vi sono i resti della città egizia Inty-shuy più conosciuta con il nome greco di Crocodilopolis. La località si trova 29 km a sud di Tebe sulla riva occidentale del Nilo. I resti di maggiore rilievo sono quelli del tempio di Hathor da cui emerge il collegamento con il principale tempio di Dendera in quanto la dea è indicata spesso come Signora di Dendera. Gebelein ha anche restituito, importanti reperti del periodo predinastico e della cultura di Naqada.
Parte del materiale proveniente da questi scavi si trova al Museo Egizio di Torino.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Maurizio Damiano-Appia, Dizionario enciclopedico dell'antico Egitto e delle civiltà nubiane, Ed. Mondadori, ISBN 88-7813-611-5

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]