Gayl Jones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gayl Jones (Lexington, 23 novembre 1949) è una scrittrice, poeta e drammaturga statunitense[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver vinto il Frances Steloff Award for Fiction mentre frequentava il Connecticut College, si laurea con un master in scrittura creativa alla Brown University. Lo stesso anno, pubblica il suo primo libro, Corregidora.[2] Da quando ha lasciato il lavoro di professoressa alla University of Michigan, ha tenuto privata la sua vita, in modo da potersi concentrare di più sulle sue opere.[3] I suoi scritti sono conservati al Howard Gotlieb Archival Research Center della Boston University.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi e racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Corregidora, romanzo, 1975.
  • Eva's Man, romanzo, 1976.
  • White Rat, racconti, 1977.
  • The Healing, romanzo, 1998.
  • Mosquito, romanzo, 1999.

Poesie[modifica | modifica wikitesto]

  • Song for Anninho, 1981.
  • The Hermit-Woman, 1983.
  • Xarque and Other Poems, 1985.

Testi teatrali e miscellanea[modifica | modifica wikitesto]

  • Chile Woman, testo teatrale, 1974.
  • Liberating Voices: Oral Tradition in African American Literature, critica, 1991.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gayl Jones article summary
  2. ^ Biography and Bibliography
  3. ^ Biography at Answers.com

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 109699441