Fredericus Anna Jentink

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fredericus Anna Jentink (20 agosto 18444 novembre 1913[1]) è stato uno zoologo olandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1875 divenne curatore del Museo di Storia Naturale di Leida, del quale, nel 1884, alla morte di Hermann Schlegel, fu nominato direttore ed editore della rivista Notes from the Leyden Museum[1]. Nel 1895 presiedette il III Congresso Internazionale di Zoologia di Leida[2] e fu uno dei membri fondatori della Commissione Internazionale di Nomenclatura Zoologica (ICZN), insieme a Philip Lutley Sclater, Raphaël Blanchard, Julius Victor Carus e Charles Wardell Stiles[3]. Principale campo di studio delle ricerche di Jentink fu la tassonomia dei mammiferi, ed egli stesso descrisse per la prima volta alcune specie di marsupiali, chirotteri e roditori[4].

Nel 1886 descrisse una presunta nuova specie di cercopiteco, Cercopithecus signatus (noto anche come cercopiteco di Jentink), a partire dai resti di un esemplare donato nel 1877 dallo Zoo di Rotterdam[5]. La provenienza originaria di questo animale, però, è ancora incerta[4], ma oggi la maggior parte dei primatologi lo ritiene un ibrido tra cercopiteco nasobianco maggiore e cefo[6]. Tra le opere di Jentink ricordiamo Catalogue ostéologique des mammifères (1887), Catalogue systématique des mammifères (1892) e Mammals Collected by the Members of the Humboldt Bay and the Merauke River Expeditions: Nova Guinea (1907)[4]. Oldfield Thomas battezzò in suo onore il cefalofo di Jentink (1892) e lo scoiattolo di Jentink (1887)[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Fredericus Anna Jentink (1844 - 1913). In: Notes from the Leyden Museum Vol. 36, 1913. p 254
  2. ^ International Congresses of Zoology
  3. ^ ICZN Introduction
  4. ^ a b c d Bo Beolens, Michael Watkins, Michael Grayson: The Eponym Dictionary of Mammals JHU Press, 2009, ISBN 978-0-8018-9304-9: p 211–212
  5. ^ F. A. Jentink: On two new species of Cercopithecus. Notes from the Leyden Museum Vol. 8. 1886:p 55
  6. ^ John F. Oates: The Nigerian Guenon, Cercopithecus erythrogaster: Ecological, Behavioral, Systematic and Historical Observations. Folia Primatologica International Journal of Primatology. 1985;45:p 25-43 (DOI: 10.1159/000156189)

Controllo di autorità VIAF: 223155391