Franz Eichhorst

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Franz Eichhorst (Berlino, 7 settembre 1885Innsbruck, 30 aprile 1948) è stato un pittore e incisore tedesco.

Si formò all'Accademia delle arti di Berlino, dove fu allievo di Friedrich Kallmorgen.[1]

A partire dagli anni venti cominciò a trascorrere i mesi estivi in Austria, a Matrei in Osttirol, dove aprì un suo studio.

Negli anni del Terzo Reich fu particolarmente noto per i suoi quadri di guerra, tra i quali il ciclo dipinto per il Rathaus Schöneberg.[2] Era molto apprezzato dallo stesso Hitler,[3] che nel 1938 gli concesse il titolo di Professore.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) Hans Vollmer, Allgemeines Lexikon der bildenden Künstler des 20. Jahrhunderts. Band 2, 1955.
  2. ^ a b (DE) Ernst Klee, Das Kulturlexikon zum Dritten Reich. Wer war was vor und nach 1945, Frankfurt am Main, S. Fischer, 2007, p. 131.
  3. ^ Praga, ritrovato il quadro preferito di Hitler. URL consultato il 27-02-2012.
pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura