Federico Bernardo del Palatinato-Birkenfeld-Gelnhausen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Federico Bernardo
Conte Palatino di Gelnhausen
Nascita Gelnhausen, 28 maggio 1697
Morte Gelnhausen, 5 agosto 1739
Dinastia Casato di Wittelsbach
Padre Giovanni Carlo del Palatinato-Birkenfeld-Gelnhausen, conte palatino di Gelnhausen
Madre Esther Maria di Witzleben-Elgersburg
Consorte Ernestina Luisa di Waldeck e Pyrmont

Federico Bernardo, conte palatino di Gelnhausen (Gelnhausen, 28 maggio 1697Gelnhausen, 5 agosto 1739), era conte palatino e duca di Birkenfeld-Gelnhausen.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il maggiore dei figli maschi del duca e conte palatino Giovanni Carlo, (1638-1704) nato dal suo secondo matrimonio con Esther Maria (1665-1725), figlia del barone Giorgio Federico di Witzleben-Elgersburg. Nel 1704, succedette a suo padre come conte palatino di Birkenfeld-Gelnhausen.

Prestò servizio nell'esercito francese come colonnello del reggimento reale alsaziano e fu cavaliere dell'ordine di Sant'Uberto.

Un trattato del 1736 con Carolina di Nassau-Saarbrücken, reggente di Zweibrücken, gli concesse a Federico Bernardo un'indennità annua di 12000 gulden.[1]

Morì nel 1739 senza eredi maschi.[2] Gelnhausen fu ereditata da suo fratello minore, Giovanni.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Federico Bernardo sposò il 30 maggio 1737 a Arolsen Ernestina Luisa (1705-1782), figlia del principe Federico Antonio Ulrico di Waldeck e Pyrmont. La madre di Ernestina era Luisa del Palatinate-Birkenfeld-Bischweiler, sua cugina. Ebbe dalla moglie due figlie femmine:

  • Carolina Luisa (1738-1782)
  • Ernestina Federica Augusta (1739-1746)

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Johann Samuel Ersch: Allgemeine Encyklopädie der Wissenschaften und Künste. Section 2, H–N, part 21, Johann (Infant von Castilien) – Johann-Boniten, p. 189
  • Maximilian V. Sattler: Lehrbuch der bayerischen Geschichte, Lindauer, 1868, p. 412
  • Carl Renatus Hausen: Abhandlungen und Materialien zum neuesten deutschen Staatsrechte und Reichsgeschichte, vol. 5, p. 160 ff

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andreas Sebastian Stumpf: Geschichte des hohen Kurhauses Pfalzbayern im Grundrisse, 1804, p. 113 Online
  2. ^ Hardt: Wilhelm Herzog in Bayern, Verl. d. Literar.-Artist.-Inst., 1838, p. 6
Predecessore Conte palatino di Gelnhausen Successore
Giovanni Carlo 1704-1739 Giovanni