Eupetrichthys angustipes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Eupetrichthys angustipes
Eupetrichthys angustipes.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Labridae
Genere Eupetrichthys
Specie E. angustipes
Nomenclatura binomiale
Eupetrichthys angustipes
Ramsay & Ogilby, 1888

Eupetrichthys angustipes Ramsay & Ogilby, 1888, unica specie appartenente al genere Eupetrichthys, è un pesce di acqua salata appartenente alla famiglia Labridae[2].

Habitat e Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Proviene dall'oceano Indiano e dall'oceano Pacifico, e si trova soprattutto nel mare a sud dell'Australia[3]. È stato trovato anche in Tasmania[1]. Vive principalmente nelle barriere coralline[4] ma la si trova anche attorno alle scogliere nelle zone ricche di vegetazione[1]. Nuota fino a 17 m di profondità.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta un corpo compresso lateralmente e molto allungato. Il colore di sfondo è bianco, intervallato da zebrature marroni molto evidenti, e da aree verdastre sul dorso tra una striscia scura e l'altra. La testa è rosata con piccole macchie marroni irregolari. Accanto alla bocca sono presenti delle striature azzurre iridescenti. Le pinne sono molto colorate, ma non dello stesso colore del corpo: la pinna dorsale è alta, lunga e bianca con macchie rosse-arancio ed un ocello nero all'inizio. Sul bordo sono presenti dei puntini grigi.

Le pinne pettorali sono trasparenti con l'attaccatura rossa, mentre le pinne pelviche sono rosse con il bordo giallo. La pinna anale è nettamente più corta di quella dorsale, ed è rosata con dei puntini rossi e diverse strisce sottili blu sul bordo. La pinna caudale è arrotondata e ha lo stesso colore di quella anale. Non supera i 13 cm[4].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Nuota prevalentemente a profondità che variano da 17[4] a 40 m[1].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Questo pesce ha una dieta prevalentemente carnivora e sia gli esemplari giovani che quelli adulti si nutrono principalmente di invertebrati bentonci[5].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

È oviparo e la fecondazione è esterna.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie non viene pescata né come alimento né per l'acquariofilia e non è minacciata da particolari pericoli, quindi la lista rossa IUCN la classifica come "a rischio minimo" (LC)[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Russell, B., Choat, JH & Pollard, D., Eupetrichthys angustipes in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Bailly, N. (2013), Eupetrichthys angustipes in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).
  3. ^ ocean biogeographic information system. URL consultato il 18.10.13.
  4. ^ a b c (EN) Eupetrichthys angustipes in FishBase. URL consultato il 18.10.13.
  5. ^ Scheda alimentazione di E.angustipes. URL consultato il 18.10.13.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci