Eudyptula minor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Eudyptula)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pinguino minore blu
Eudyptula minor Melbourne.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Sphenisciformes
Famiglia Spheniscidae
Genere Eudyptula
Bonaparte, 1856
Specie E. minor
Nomenclatura binomiale
Eudyptula minor
(J.R.Foster, 1781)
Sinonimi

Aptenodytes minor
J.R.Foster, 1781

Sottospecie
  • E. minor albosignata
  • E. minor minor chathamensis
  • E. minor minor iredalei
  • E. minor minor minor
  • E. minor minor novaehollandiae
  • E. minor minor variabilis

Il Pinguino minore blu ( Eudyptula minor J.R.Foster, 1781)) è un uccello della famiglia Spheniscidae, diffuso lungo le coste meridionali dell'Australia e nei mari della Tasmania e della Nuova Zelanda. È l'unica specie vivente del genere Eudyptula.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Lunghezza: 30–40 cm.
Peso: 1-2,5 kg.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre principalmente di pesci.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È diffuso dallele coste sud-occidentali dell'Australia sino alle isole Chatham della Nuova Zelanda.[1]
Esemplari accidentali sono stati inoltre osservati occasionalmente lungo le coste del Cile.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Venne inizialmente definito come Aptenodytes minor da J.R. Foster nel 1781 e successivamente segregata da Bonaparte in un genere a sé stante.

La specie è suddivisa in sei sottospecie:[2]

  • E. minor novaehollandiae (Stephens, 1826) - diffusa in Tasmania e Australia
  • E. minor iredalei Mathews, 1911 - diffusa in Isola del Nord (Nuova Zelanda)
  • E. minor variabilis Kinsky & Falla, 1976 - diffusa inella parte meridionale dell'Isola del Nord e nello stretto di Cook (Nuova Zelanda)
  • E. minor minor (J.R.Forster, 1781) - diffusa nell'Isola del Sud e nell'isola Stewart (Nuova Zelanda)
  • E. minor albosignata Finsch, 1874 - diffusa nell'Isola del Sud (Nuova Zelanda)
  • E. minor chathamensis Kinsky & Falla, 1976 - diffusa nelle isole Chatham

La sottospecie albosignata viene considerata da alcuni autori come specie distinta, ma tale scelta non è accettata dal Congresso Ornitologico Internazionale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2012, Eudyptula minor in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Spheniscidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 6 maggio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • D. Barton "Swimming speed of a Little Penguin" Emu 79: 141-142 (1979)
  • R. V. Baudinette, P. Gill, M. O’Driscoll "Energetics of the Little Penguin, Eudyptula minor: Temperature regulation, the calorigenic effect of food, and moulting" Austr. J. Zool. 34: 35-45 (1986)
  • D. P. Costa, P. Dann, W. Disher "Energy requirements of free ranging Little Penguins, Eudyptula minor" Comp. Biochem. Physiol. 85A(1): 135-138 (1986)
  • R. P. Gales "Breading seasons and double brooding of the Little PenguinEudyptula minor in New Zealand" Emu 85: 127-130 (1985)
  • R. P. Gales "Growth strategies in Blue Penguins Eudyptula minor minor" Emu 87: 212-219 (1987)
  • R. P. Gales "Sexing Blue Penguins by external measurements" Notornis 35: 71-75 (1987)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Eudyptula minor in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli