Eterodossia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con la parola eterodossia, dal greco heteros («diverso», «differente») e doxaopinione», «dottrina») ci si riferisce ad una serie di opinioni, ideologie, scelte di vita o credenze non in linea con quelle dominanti o maggiormente diffuse. È spesso usata, in modo contrastivo con ortodossia, per sottolineare e rivendicare la propria posizione non allineata a quella tradizionale.

Significato[modifica | modifica wikitesto]

Il significato è analogo a quello di eresia, in particolare quando la definizione è utilizzata nell'ambito della religione cristiana e dello stalinismo. Eterodossa può essere però considerata anche una dottrina non convergente con quella ortodossa ma non apertamente ed ufficialmente condannata come eretica o deviazionista.

La parola viene talvolta utilizzata per indicare le teorie o convinzioni pseudoscientifiche considerate inaccettabili delle scienze istituzionali.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]