Encomium Emmae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
La regina Emma di Normandia riceve lʾEncomium Emmae (da un copia di XI secolo dellʾEncomium)

Encomium Emmae Reginae o Gesta Cnutonis Regis è un encomium scritto nel 1041 o 1042 in latino in onore della regina Emma di Normandia.

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

È diviso in tre libri: il primo parla di Sweyn Forkbeard e della sua conquista dell'Inghilterra; il secondo parla di come suo figlio Canuto il Grande riconquistò l'Inghilterra e sposò Emma; il terzo tratta degli eventi successivi alla morte di Canuto, cioè le difficoltà di Emma durante il regno di Harold Harefoot e l'ascesa al potere dei figli di Emma, Ardecanuto ed Edoardo il Confessore.

Limiti e pregi dell'opera[modifica | modifica wikitesto]

L'opera, commissionata dalla stessa Emma, è ovviamente di parte e tende a mettere lei e Canuto sotto la migliore luce possibile. Ad esempio, omette del tutto il primo matrimonio della regina con Æthelred II. Ciononostante è un'importante fonte primaria per la storia dell'Inghilterra e della Scandinavia degli inizi dell'XI secolo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Emmae Reginae, ed. e trad. Alistar Campbell (introduzione supplementare di Simon Keynes), 1998, Cambridge University Press. ISBN 0-521-62655-2

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]