Encomium Emmae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Libro}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
La regina Emma di Normandia riceve lʾEncomium Emmae (da un copia di XI secolo dellʾEncomium)

Encomium Emmae Reginae o Gesta Cnutonis Regis è un encomium scritto nel 1041 o 1042 in latino in onore della regina Emma di Normandia.

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

È diviso in tre libri: il primo parla di Sweyn Forkbeard e della sua conquista dell'Inghilterra; il secondo parla di come suo figlio Canuto il Grande riconquistò l'Inghilterra e sposò Emma; il terzo tratta degli eventi successivi alla morte di Canuto, cioè le difficoltà di Emma durante il regno di Harold Harefoot e l'ascesa al potere dei figli di Emma, Ardecanuto ed Edoardo il Confessore.

Limiti e pregi dell'opera[modifica | modifica wikitesto]

L'opera, commissionata dalla stessa Emma, è ovviamente di parte e tende a mettere lei e Canuto sotto la migliore luce possibile. Ad esempio, omette del tutto il primo matrimonio della regina con Æthelred II. Ciononostante è un'importante fonte primaria per la storia dell'Inghilterra e della Scandinavia degli inizi dell'XI secolo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Emmae Reginae, ed. e trad. Alistar Campbell (introduzione supplementare di Simon Keynes), 1998, Cambridge University Press. ISBN 0-521-62655-2

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]