Elettronica analogica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'elettronica analogica è quella branca dell'elettronica che si occupa dell'elaborazione, intesa nel senso più allargato del termine, dei segnali analogici.

Per segnali elettrici analogici si intendono quei segnali (tensione o corrente) che possono assumere con continuità tutti i valori compresi fra due estremi.

Le branche di studio toccate dall'elettronica analogica sono varie e tutte molto vaste. Le principali sono:

Elettronica analogica ed elettronica digitale[modifica | modifica wikitesto]

Negli ultimi anni l'elettronica digitale ha destato grande interesse tant'è che la maggior parte delle applicazioni vengono oramai realizzate in ambito digitale in maniera economica e compatta. In questo scenario il campo applicativo dell'elettronica analogica si è notevolmente ridotto; in particolare, essa è impiegata nella fase di acquisizione dati dal mondo reale (tutti i segnali reali sono analogici) e alla loro amplificazione/riduzione. Sono nati così sistemi mixed-signal che impiegano sia sistemi analogici sia digitali grazie alla presenza di convertitori, interfaccia tra i due mondi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]